Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Premier sloveno: "UE non è obbligata ad aiutare coloro che scappano e non difendono la patria"

© REUTERSJanez Jansa, il primo ministro della Slovenia
Janez Jansa, il primo ministro della Slovenia - Sputnik Italia, 1920, 22.08.2021
Seguici su
Il primo ministro sloveno Janez Jansa, che attualmente esercita la presidenza di turno nel Consiglio UE, ha dichiarato che alla luce degli avvenimenti in Afghanistan l'Unione Europea non è obbligata a soccorrere tutte le persone che lasciano il proprio Paese.

"Se le donne sono in grado di organizzarsi e combattere contro i Talebani* in alcune parti dell'Afghanistan, allora dovrebbero farlo anche gli uomini. Non è l'obbligo della UE oppure della Slovenia di aiutare e pagare a qualsiasi persona sul pianeta che scappa invece di lottare per la propria patria", ha scritto Jansa in un post su Twitter, allegando una foto delle donne con le armi e le bandiere dell'Afghanistan dietro di loro.

La situazione in Afghanistan si è particolarmente aggravata nelle ultime settimane, quando i militanti del movimento Talebani hanno lanciato una rapida offensiva in tutto il Paese e hanno occupato tutti i valichi di frontiera. Il 15 agosto, i ribelli sono entrati a Kabul e hanno preso sotto controllo il palazzo presidenziale.
Il presidente afghano Ashraf Ghani dopo aver lasciato il Paese ha affermato di averlo fatto per "prevenire il massacro".
Nella notte tra il 15 e il 16 agosto, il portavoce dell'ufficio politico dei Talebani, Mohammad Naeem, ha annunciato la fine della guerra in Afghanistan e anche che a breve sarà presa una decisione riguardo la forma di governo.
*organizzazione terroristica estremista illegale in Russia ed in altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала