Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Berlusconi: "La rivoluzione liberale è necessaria e urgente in Italia"

© AP Photo / Giuseppe AresuL'ex premier italiano Silvio Berlusconi vota in un seggio elettorale a Milano, 29 maggio, 2011
L'ex premier italiano Silvio Berlusconi vota in un seggio elettorale a Milano, 29 maggio, 2011 - Sputnik Italia, 1920, 22.08.2021
Seguici su
In un'intervento pubblicato su Il Giornale dal titolo "I valori in cui credo", il leader azzurro scrive che la "libertà dell'individuo viene prima di tutto" perché crea benessere, mentre lo statalismo e l'economia pianificata hanno fallito perché limitano le libertà personali.
Forza Italia è un partito che si basa sui valori della libertà, il cristianesimo, l’Europa, il garantismo. Lo ha ribadito con forza Silvio Berlusconi nelle sue riflessioni sul futuro del centro destra, pubblicate su Il Giornale.
Il liberalismo, il cristianesimo, l'europeismo e il garantismo sono tenuti assieme da un'idea guida: la centralità della persona, come soggetto dell'organizzazione pubblica. Quel soggetto che nel pensiero liberale viene prima dello Stato, il soggetto titolare di libertà e di diritti di proprietà - proprietà della vita e proprietà privata - diritto di "mettere a frutto nel modo migliore e alla pari degli altri i propri talenti e le proprie capacità", ovvero massimizzare i propri interessi.
"Persona o individuo che sia, parliamo di un’entità sacra, che per noi viene prima di tutto", scrive Berlusconi.
L'ex premier, nell'esporre la propria visione politica, menziona esplicitamente Frederick von Hayek, premio nobel del 1974, come fondamento del proprio ragionamento. L'economista austriaco nel suo saggio Verso la Schiavitù, pubblicato nel 1944, delinea il modello delle attuali democrazie liberali in opposizione all'intervento dello Stato e all'economia dei piani, reputati inefficienti e autoritari in quanto, per garantire i diritti sociali, pongono un limite alle libertà dell'individuo e ai diritti di proprietà.
L'ex premier italiano Silvio Berluxconi è presente a un incontro con il presidente russo Dmitry Medvedev nell'ambito del Consiglio Russia-NATO - Sputnik Italia, 1920, 14.08.2021
Berlusconi: "Governo Draghi nasce in circostanze eccezionali, il bipolarismo resta"
"Per questo siamo liberali. Perché crediamo che ogni limitazione delle libertà e dei diritti delle persone da parte dello Stato sia di per sé un male – talvolta un male necessario per consentire la convivenza fra miliardi di esseri umani – ma comunque un male da ridurre al minimo indispensabile", sottolinea il leader di Forza Italia.
Berlusconi ritiene che lo Stato debba avere unicamente un ruolo sussidiario, ovvero intervenire quando il singolo o un'associazione di singolo "non sia per natura adeguata ad ottenere un risultato (per esempio garantire cibo, istruzione e cure mediche per i più deboli)".
Forza Italia, in campo dal 1994, è sempre stata coerente con questi valori, sottolinea Silvio Berlusconi, e nei dieci anni in cui è stata al governo ha agito per rendere l'Italia una democrazia liberla. Adesso chiede una riduzione al massimo del prelievo fiscale, l'alleggerimento e semplificazione di regolamenti e burocrazia e che "la presenza dello Stato nelle attività umane sia limitata alla definizione di poche e semplici regole generali".
Questi obiettivi sono ancora lontani da essere realizzati in Italia e, per questo, "La rivoluzione liberale oggi è più necessaria che mai, e rimane il primo dei nostri obbiettivi", conclude Silvio Berlusconi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала