Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Omicidio Fonsatti: confessa il nipote dell'ex militare ucciso ad Oristano

CC0 / Pixabay.com / Carabinieri
Carabinieri - Sputnik Italia, 1920, 21.08.2021
Seguici su
Il corpo privo di vita dell'ex sottoufficiale di 73 anni è stato trovato venerdì nella sua abitazione di S’Ungroni, ad Arborea, in provincia di Oristano. Fermato il nipote Renato Fonsatti di 55 anni.
Svolta nelle indagini per l'omicidio di Paolo Fonsatti. Il nipote ha confessato di aver ucciso lo zio nel corso di una lite. Inoltre ha dato ai carabinieri le indicazioni per ritrovare l'arma del delitto.
Giancarlo Fonsatti, di 55 anni, era stato fermato venerdì dai carabinieri, dopo il ritrovamento del corpo dello zio, ex sottoufficiale dell'esercito di 73 anni. La salma di Paolo Fondatti era stata rinvenuta ieri nella casa in località di S'Ungroni, nel comune di Arborea in provincia di Oristano.
Era stato proprio il nipote ad allertare le forze dell'ordine, simulando una rapina finita male. Lievemente ferito ad una mano il 55enne aveva dato una prima versione dei fatti: due uomini con il volto coperto avrebbero fatto un'irruzione nell'abitazione.
I riscontri avuti dai rilievi eseguiti dai militari dei Ris e dopo i primi accertamenti medico legali, hanno inchiodato Renato Fonsatti, verso cui è stato emesso un provvedimento di fermo dalla Procura di Oristano per omicidio volontario. Il giorno seguente Fonsatti non ha retto e ha confessato il delitto ai militari, dando le indicazioni per il ritrovamento del coltello utilizzato per colpire lo zio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала