Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Russia approva il vaccino Sputnik Light per gli over 60

Sputnik Light - Sputnik Italia, 1920, 21.08.2021
Seguici su
Il ministro della Sanità, Mikhail Murashko, ha detto che ci sono dosi a sufficienza in tutte le regioni russe esortando la popolazione a vaccinarsi.
E' stato approvato per le persone con più di 60 anni l'utilizzo dello Sputnik Light, il vaccino russo monodose contro il Covid-19. Lo ha dichiarato ai giornalisti il ministro della Sanità russo Mikhail Murashko.
"Gli esperti hanno rilasciato un permesso per utilizzare lo Sputnik Light monodose per le persone di età superiore ai 60 anni. Viene utilizzato principalmente per essere rivaccinato., ha detto Murashko, aggiungendo che il farmaco viene utilizzato per la rivaccinazione.
Il ministro ha affermato che in generale ci sono dosi sufficienti di vaccino contro il coronavirus in tutte le regioni russe, specificando che l' 85% dei casi mortali di Covid-19 riguarda persone di questa fascia di età. Ha definito "colossale" il rischio a cui queste sono esposte durante la pandemia.
Murashko ha reso noto che molti dei pazienti ricoverati con COVID-19 si rammaricano di non essere stati vaccinati, quindi è molto importante vaccinarsi e proteggere la propria salute.
La Russia ha già quattro vaccini contro il COVID-19:
Sputnik V , creato dal Centro di epidemiologia e microbiologia Nikolai Gamaleya in collaborazione con il Fondo di investimento diretto russo;
Sputnik Light, la versione monodose del primo vaccino;
EpiVacCorona , realizzato dal Centro di virologia e biotecnologie vettoriali;
CoviVac , prodotto dal Centro Chumakov per la ricerca e lo sviluppo di sostanze immunobiologiche.
Inoltre, è in arrivo il quinto vaccino anti-COVID, EpiVacCorona-N del Vector Center, che riceverà presto la sua approvazione ufficiale in Russia.

Il vaccino russo Sputnik V

Il vaccino russo Sputnik V è stato registrato in Russia l'11 agosto 2020. E' il primo vaccino anti-Covid ad essere stato registrato. Consiste di 2 dosi che vengono applicate con un intervallo di 21 giorni. Il primo è basato sull'adenovirus umano di tipo 26 e il secondo sull'adenovirus umano ricombinante di tipo 5.
All'inizio di febbraio, la rivista scientifica britannica The Lancet ha pubblicato i risultati provvisori della terza fase della sperimentazione clinica del vaccino russo, che ha confermato una sicurezza e un'efficacia del 91,6%.
Il vaccino è approvato in più di 60 paesi in Europa, Asia, Africa e America.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала