Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Biden: esito afghano incerto nel contesto degli sforzi del ritiro

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaJoe Biden all'incontro con Putin a Ginevra
Joe Biden all'incontro con Putin a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 20.08.2021
Seguici su
Il presidente americano Joe Biden è stato bersagliato dopo la conquista dell'Afghanistan da parte dei talebani, dal momento che i soldati statunitensi si erano focalizzati sull'evacuazione dei concittadini e dei cittadini afghani muniti di un visto. Ha sostenuto che il ritiro era una necessità poiché rimanere più a lungo non era un'opzione valida.
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dato un aggiornamento al pubblico americano sugli sforzi di ritiro in corso in Afghanistan, ammettendo tuttavia di non poter dire come sarà "l'esito finale" del Paese dell'Asia centrale.
Biden ha detto ai giornalisti alla Casa Bianca che mentre gli Stati Uniti facevano di "tutto" per fornire "evacuazioni sicure", i problemi erano inevitabili durante gli sforzi di evacuazione.
"Ogni americano che vuole tornare a casa, lo riporteremo a casa", ha detto Biden. "Non posso promettere quale sarà l'esito finale o che sarà senza rischio di perdite, ma come comandante in capo, mobiliterò tutte le risorse necessarie".
Tuttavia, ha anche riconosciuto che l'invio di ulteriori truppe per recuperare le forze statunitensi avrebbe inevitabilmente comportato "molte conseguenze indesiderate" quando gli è stato chiesto se sarebbe stato implementato un perimetro attorno all'aeroporto internazionale Hamid Karzai dell'Afghanistan.
Ha proseguito respingendo le dichiarazioni secondo cui le forze dei talebani* stavano impedendo agli americani di arrivare all'aeroporto, affermando di non aver ricevuto "nessuna indicazione" e che "faremo tutto il necessario".
"Questo è uno dei più grandi e difficili ponti aerei della storia", ha detto il presidente.
Ha poi ribadito che il ritiro di tutto il personale americano e degli afghani in possesso del visto statunitense verrà completato entro la scadenza prefissata il 31 agosto.
Alla domanda su come gli alleati della Nato considerano il processo di ritiro degli Stati Uniti, Biden ha continuato a notare che i membri dell'Alleanza Atlantica erano a conoscenza dei piani degli Stati Uniti e che aveva ricevuto il loro placet sul ritiro americano.
Forze di sicurezza afghane. Afghanistan,  11 gennaio 2015 - Sputnik Italia, 1920, 20.08.2021
La situazione in Afghanistan
Forze afghane di resistenza strappano ai talebani 3 distretti della provincia di Baghlan - Foto
"Non ho dubbi sulla nostra credibilità da parte dei nostri alleati in tutto il mondo", ha detto, sottolineando di non aver visto alcuna critica da parte degli alleati sulla gestione delle evacuazioni da parte statunitense.
La situazione in Afghanistan si è aggravata particolarmente questo mese, quando i talebani hanno intensificato la loro offensiva contro le forze governative. L'unica provincia ancora non controllata dal movimento islamista è quella di Panjshir, a nord-est di Kabul. Il 15 agosto, i talebani sono entrati a Kabul e hanno preso il controllo del palazzo presidenziale. Il presidente afghano Ashraf Ghani ha lasciato il Paese per "scongiurare un bagno di sangue".
* organizzazione terroristica vietata in Russia e molti altri Paesi
Sondaggio
Italia dovrebbe accogliere i profughi afghani?
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала