Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Telefonata Putin-Draghi: discussa la situazione in Afghanistan

© POOLLa "linea diretta" con Vladimir Putin
La linea diretta con Vladimir Putin - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2021
Seguici su
Si segnala che la conversazione è avvenuta su iniziativa di Palazzo Chigi.
Il presidente russo Vladimir Putin ha discusso della situazione in Afghanistan con il capo del governo italiano Mario Draghi, secondo quanto riportato dall'ufficio stampa del Cremlino.
"Ci si è focalizzati sulla situazione in Afghanistan. Entrambe le parti hanno sottolineato l'importanza di scongiurare una catastrofe umanitaria, garantendo la sicurezza della popolazione locale. È stata rilevata la necessità di combattere ulteriormente la diffusione dell'ideologia terroristica e la minaccia della droga dal territorio dell'Afghanistan", si legge nel comunicato.
Nel corso del colloquio sono stati discussi gli indirizzi che potranno informare l’azione della Comunità internazionale nei diversi contesti diretta a ricostruire la stabilità dell’Afghanistan, a contrastare il terrorismo e i traffici illeciti e a difendere i diritti delle donne, rivela la dichiarazione del governo italiano.
Mario Draghi - Sputnik Italia, 1920, 17.08.2021
La situazione in Afghanistan
Draghi: "eroi" i caduti italiani in Afghanistan, hanno difeso i valori - Video
Nel corso della giornata il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha dichiarato che Mosca vuole che tutte le parti politiche afghane siano coinvolte nel dialogo per far uscire il Paese dalla crisi.
In precedenza parlando della situazione in Afghanistan, Draghi si è rivolto ai familiari dei 54 caduti italiani e delle centinaia di feriti, spiegando perché, nonostante il ritorno dello status quo con i talebani di nuovo al potere, "il loro sacrificio non è stato vano". Ha anche espresso la convinzione che sulla crisi afghana "l'Europa sarà all'altezza", evidenziando l'importanza della cooperazione, in particolare sull'accoglienza "di tutti coloro che ci hanno aiutato in Afghanistan in questi anni e delle loro famiglie" e di quelli che "si sono esposti in questi anni per la difesa delle libertà fondamentali, dei diritti civili, dei diritti delle donne", così come la sicurezza, "dove dovremo prevenire infiltrazioni terroristiche".
La situazione in Afghanistan si è aggravata particolarmente questo mese, quando i talebani* hanno intensificato la loro offensiva contro le forze governative. L'unica provincia ancora non controllata dal movimento islamista è quella di Panjshir, a nord-est di Kabul. Il 15 agosto i talebani sono entrati a Kabul e hanno preso il controllo del palazzo presidenziale. Il presidente afghano Ashraf Ghani ha lasciato il Paese per "scongiurare un bagno di sangue".
* organizzazione terroristica vietata in Russia e molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала