Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Powell spaventa le Borse europee e i listini inciampano sul tapering

© REUTERS / StringerBorse europee preoccupate per l'ipotesi di contagio cinese, con Parigi sotto di due punti percentuale, così come Berlino
Borse europee preoccupate per l'ipotesi di contagio cinese, con Parigi sotto di due punti percentuale, così come Berlino - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2021
Seguici su
Mentre l’Europa dormiva, negli Stati Uniti la Federal Reserve pubblicava la minuta dell’incontro di politica monetaria di fine luglio, da cui gli investitori hanno appreso l’intenzione di modificare la politica monetaria accomodante che fino ad ora ha permesso all’economia statunitense di essere inondata di liquidità.
I banchieri della Fed parlano di tapering da attivare già a partire da settembre. Una parola, tapering, che tradotta significa ridurre l’acquisto di titoli di Stato, senza sospendere del tutto il programma di acquisto.
La Fed, cioè, potrebbe ridurre il piano dagli attuali 120 miliardi di dollari mensili ad una cifra inferiore. Di che cifra si tratta e quando verranno attuati questi cambiamenti? In realtà al FOMC hanno solo trattato l'argomento, ma non sono ancora state prese decisioni in alcun senso.
La notizia è bastata, però, per portare nervosismo nei mercati, già sono "nervosi", cioè volatili, per altre motivi di costante incertezza.

Andamento delle Borse europee

Sulla scia delle perdite delle Borse statunitensi, questa mattina le Borse europee hanno aperto in rosso, con forti perdite sui principali listini.
Il FTSE MIB a Piazza Affari è in calo del -2,2%, mentre a Francoforte il DAX perde il -1,9%, accompagnato da un pesante -2,85% del CAC 40 alla Borsa di Parigi.
A Madrid l’IBEX 35 perde il -1,05%, mentre la Borsa di Bruxelles è a -1,88%. Contenute le perdite a Lisbona, dove l’indice PSI 20 cede il -0,20%, mentre a Londra le perdite del FTSE 100 sono nell’ordine del -2,22%.

Cosa succede alla Borsa di Milano

la Borsa Italiana non segnala al momento titoli in rialzo sull’indice FTSE MIB, mentre tra i titoli con i maggiori ribassi troviamo Moncler (-4,55%), Exor (-3,73%), Ferrari (-3,71%) e Stmicroelectronics (-3,52%).
Lo spread dei titoli di Stato, invece, indica che il differenziale tra il Btp e il Bund tedesco è di 105 punti base, in salita del 2,10% rispetto alla seduta di mercoledì 18 agosto.

Il dollaro si apprezza, il petrolio cala

In questa scenario si apprezza anche il dollaro, che spinge l’euro sotto il livello di supporto degli 1,17: era da novembre 2020 che non veniva violata la soglia.
Da segnalare anche il calo continuo del prezzo del petrolio Brent, che, dopo il massimo a 76 USD di fine luglio, ora vale 66,45 USD al barile.
Anche il Wti perde quota e passa dai 73,9 USD al barile di luglio agli attuali 63,118 USD.
Sul crollo dei prezzi pesa sicuramente l’aumento di produzione mensile stabilito dall’OPEC+, ma anche l’aumento inatteso delle scorte di benzina da parte degli Stati Uniti, riporta Il Sole 24 Ore.

Le incertezze che pesano

Vecchie e nuove incertezze pesano sui mercati finanziari globali. In Giappone, Toyota ha annunciato per il 2021 un taglio del 40% in termini di produzione di auto, a causa della carenza di chip che zavorra tutta l’industria tecnologica.
L’accelerazione dei consumi ha comportato una forte domanda, in una condizione in cui l’offerta non riesce ad essere adeguata, poiché la pandemia, in alcune aree geografiche, fa ancora sentire forte la sua presenza, rallentando l’approvvigionamento di materie prime e di beni.
In questa situazione s’inserisce l’inflazione in aumento, che in autunno rincarerà la dose anche in Italia, spinta verso l’alto dal prezzo del metano e del gas naturale.
E non ultima, l’incertezza geopolitica venutasi a creare in Afghanistan, dove il Fondo monetario internazionale è intervenuto, bloccando i finanziamenti previsti per la prossima settimana. Si parla di un finanziamento di quasi mezzo miliardo.
Nave cargo per il gas naturale liquefatto - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2021
Autunno rovente per il portafoglio, in arrivo la stangata su metano ed energia elettrica
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала