Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Di Maio: "Dobbiamo giudicare i talebani dalle azioni e non dalle parole"

© AFP 2021 / Alberto PizzoliLuigi Di Maio a Matera
Luigi Di Maio a Matera - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2021
Seguici su
Fatti e non parole, questo chiede ai talebani il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Sui fatti saranno giudicati, ha detto partecipando al G7 degli Esteri che si è svolto oggi sulla crisi in Afghanistan.

“È importante agire in maniera coordinata nei confronti dei talebani*. Dobbiamo giudicarli dalle loro azioni, non dalle loro parole. Abbiamo a disposizione qualche leva, sia pur limitata, su di loro come l'isolamento dalla comunità internazionale e la prosecuzione dell'assistenza allo sviluppo fornita finora. Dobbiamo mantenere una posizione ferma sul rispetto dei diritti umani e delle libertà, e trasmettere messaggi chiari tutti insieme”, ha dichiarato Di Maio.

La riunione voluta da più nazioni per fare il punto sulla situazione che ha spiazzato i leader politici di mezzo mondo, per ora resta aperturista in attesa di fatti concreti da parte del regime talebano che ha preso il potere in Afghanistan.

G20 straordinario sull’Afghanistan

L’Italia quest’anno ha la presidenza di turno del G20 e con il presidente del Consiglio Mario Draghi ha già annunciato che il G20 dei leader politici d’autunno sarà dedicato in parte all’Afghanistan.
Tuttavia una prima discussione preliminare avverrà durante il G20 dell’empowerment femminile previsto per giovedì 26 agosto a Santa Margherita Ligure. La conferenza è dedicata alla centralità della donna e del lavoro femminile, alle politiche per la valorizzazione del talento, alla tutela dei diritti delle donne e al contrasto della violenza di genere.
“L'Italia, come Presidente del G20 e Paese in stretto coordinamento con il G7, ha in programma di convocare una riunione ad hoc a livello di Leader per promuovere una discussione approfondita tra i membri sull'Afghanistan”, ha aggiunto il ministro Di Maio.
Il G20 “fornirà l'opportunità di ampliare il sostegno a un approccio comune. Il format del G20 ci consentirà di coordinare la nostra posizione con altri importanti partner: Russia, Cina, Turchia”.

Il ponte aereo Kabul - Roma

Con gli ultimi voli atterrati a Roma sono arrivati in Italia oltre 500 afghani, tra ex collaboratori e famiglie.

“Il nostro piano è trasferire in Italia circa 2ю500 afghani che hanno collaborato negli anni con le Istituzioni italiane”, ha riferito Di Maio al G7 Esteri, secondo quanto si apprende.

La maggior parte dei connazionali è stata evacuata insieme a “parte del personale locale dell'Ambasciata, insieme ad alcuni membri del personale locale della Delegazione Ue a Kabul e dell'Ufficio Nato”.
Restano in tutto l’Afghanistan 20 italiani, in precedenza ha detto il console italiano che coordina le operazioni dall’aeroporto di Kabul.
Sondaggio
Italia dovrebbe accogliere i profughi afghani?

L’emergenza umanitaria

Di Maio fa presente che l’Italia ha “erogato all'Unhcr il primo contributo di 250.000 euro per far fronte all'emergenza umanitaria”.
E per quanto riguarda l’arrivo di migranti dall'Afghanistan, Di Maio è consapevole come gli altri ministri che “questo è un problema che non possiamo non affrontare insieme alla comunità internazionale. Dobbiamo definire una politica e una risposta comune in questo senso. Non esistono soluzioni nazionali per un problema di tale portata”.

Apertura di credito di Conte ai talebani

Ieri Giuseppe Conte in qualità di capo dei pentastellati ha parlato di politica estera e del rapporto tra Occidente e talebani. Conte fa credito ai talebani e chiede un dialogo serrato con loro per evitare di perdere quanto di buono è stato fatto in questi 20 anni, perché l’oblio del popolo afghano è già iniziato.
* Organizzazione terroristica vietata in Russia e altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала