Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

California devastata dalle fiamme: più di 100 i roghi, cresce il pericolo per le città

© FotoIntervento dei Vigili del Fuoco
Intervento dei Vigili del Fuoco - Sputnik Italia, 1920, 19.08.2021
Seguici su
Il clima estremamente secco e ventoso della California ha portato, negli ultimi giorni, alla crescita esponenziale del numero dei roghi, che si sono sviluppati e diffusi fino a raggiungere le principali città della zona. Più di 100 incendi stanno devastando la regione.
Il Cal Fire ha avvertito, in un aggiornamento di ieri, mercoledì 18 agosto, che gli incendi scoppiati sabato hanno sviluppato "un comportamento e una crescita del fuoco senza precedenti, a causa di combustibili estremamente secchi spinti dai venti di sud-ovest" e che, nella notte tra lunedì e martedì, le dimensioni dei roghi erano triplicate, estendendosi fino a circa 53.000 acri (più di 21.000 ettari).
Martedì, il governatore della California, Gavin Newsom, ha dichiarato lo stato di emergenza nella contea di El Dorado, che è sottovento rispetto all'incendio, dopo che il piccolo paese di Grizzly Flats, di 1.200 abitanti, era stato distrutto dalle fiamme.
Un’allerta della polizia ha invitato i residenti ad "essere vigili e pronti ad evacuare" senza preavviso, mentre l'ufficio dei servizi di emergenza del governatore ha riferito, mercoledì pomeriggio, che più di 31.000 persone erano state fatte evacuare in misura preventiva a causa dell'incendio ‘Caldor Fire’.
Nel frattempo, a circa 100 miglia a nord (160 km), un altro devastante incendio, il ‘Dixie Fire’, scaturito probabilmente da una scintilla delle apparecchiature della Pacific Gas & Electric, sta consumando un'ampia parte di foresta dall'inizio del 13 luglio. Mercoledì l'incendio aveva già consumato 635.728 acri, più di 2.500 chilometri quadrati, e stava avanzando verso la città di Susanville, capoluogo della contea di Lassen, che ospita 18.000 residenti e 6.000 detenuti, in custodia in due carceri della zona.
Il potente vento secco "Diablo Wind", alimentato dalle correnti di aria secca dei pendii occidentali della Sierra Nevada, può raggiungere velocità simili a quelle di un uragano e sta contribuendo, al momento, ad alimentare gli enormi roghi nella regione. Visti i forti venti, che non accennano a calmarsi, la Pacific Gas and Electric Company (PG&E) ha iniziato a chiudere preventivamente le linee elettriche considerate più a rischio, lasciando, però, più di 50.000 utenti senza energia.
Nel giugno 2020, la stessa società aveva ammesso di aver causato il "Camp Fire", l'incendio più fatale nella storia della California (85 le vittime nel 2018), scaturito non lontano dal luogo di origine del "Dixie Fire". In quell'occasione, la PG&E fu multata di 3,48 milioni di dollari e costretta ad istituire un fondo fiduciario per pagare circa 13,5 miliardi di dollari di risarcimento alle vittime di quell’incendio, e di altri risalenti al 2015.
Naegleria fowleri - Sputnik Italia, 1920, 16.08.2021
Ameba mangia-cervello, in California un bambino di 7 anni muore dopo una gita al lago
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала