Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Crisi nella Chiesa di Svezia, battesimi in calo costante e sempre più multiculturalismo

© Sputnik . Mikhail Voskresensky / Vai alla galleria fotograficaStoccolma, Svezia
Stoccolma, Svezia - Sputnik Italia, 1920, 18.08.2021
Seguici su
Con i suoi 5,7 milioni di fedeli, la Chiesa di Svezia rimane la Chiesa luterana più numerosa al mondo e la confessione cristiana predominante nel Paese, ma negli ultimi 20 anni ha registrato un progressivo declino, con il record negativo di battesimi toccato quest’anno. I teologi scandinavi hanno provato ad analizzare i perché della crisi.
La Chiesa di Svezia è la principale confessione cristiana presente nel paese scandinavo. Essa fa riferimento al luteranesimo, ed è parte della Comunione di Porvoo, la comunità formata da un accordo tra tredici Chiese europee luterane ed anglicane. Fino al 2000, era riconosciuta come religione di Stato, dopo di che è iniziata un'inesorabile caduta, con la perdita dell'1-2% di fedeli all'anno. Sebbene il 56,4% dei cittadini svedesi si riconosesse in questa confessione nel 2019, solamente circa il 2% dei membri dichiarati frequenta regolarmente le funzioni domenicali.
Alla fine del 2020, il 55,2% della popolazione svedese si dichiarava appartenente a questa confessione, un calo rispetto al 95% del 1972. Ciò è, in parte, anche dovuto al cambiamento demografico che ha interessato il paese negli ultimi decenni, poiché un quarto della popolazione svedese, che è di solo 10 milioni di abitanti, è rappresentato da immigrati e persone di origine straniera, appartenenti a religioni e culture diverse.
Greta Thunberg - Sputnik Italia, 1920, 01.10.2019
Santa Greta! L'arcivescovo di Svezia equipara l'attivista a un profeta biblico
Negli ultimi 20 anni, la Chiesa di Svezia ha perso in totale oltre 1,6 milioni di membri e, tra i rappresentanti ecclesiastici, vi è una crescente preoccupazione che il calo dei membri potrà ostacolare le attività della chiesa in futuro.
Sempre meno svedesi scelgono di battezzare i propri figli e, dopo quasi due anni di pandemia, il numero di questi sacramenti è sceso al suo minimo storico, continuando il trend avverso degli ultimi anni.
Se nel 2010 il numero dei battesimi era di 58.731, nel 2020 è stato di soli 28.429, cioè, addirittura, meno della metà.
“Certamente avvengono meno battesimi qui in chiesa. Noto nella mia famiglia e tra i miei amici che il battesimo, per le generazioni più giovani, non è più un fatto scontato", ha detto all’emittente SVT Marika Markovits, decana della parrocchia di Stoccolma, commentando la situazione.
Lo storico religioso David Thurfjell, della Södertörn University, ha sostenuto che il calo del numero di battesimi può essere, in parte, dovuto al fatto che la percezione della religione sia cambiata da quando essere membro della Chiesa di Svezia ha smesso di essere obbligatorio e il paese è ha iniziato ad essere più multiculturale.
Pala d'Altare di Elisabeth Ohlson Wallin  - Sputnik Italia, 1920, 02.12.2019
Chiesa svedese svela pala d’altare raffigurante un paradiso con coppie gay e serpenti transgender
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала