Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Console italiano a Kabul: qui scene drammatiche, stiamo assistendo ad una grande tragedia umanitaria

© AFP 2021 / Wakil KohsarСлужба безопасности у Зеленой зоны в Кабуле
Служба безопасности у Зеленой зоны в Кабуле  - Sputnik Italia, 1920, 18.08.2021
Seguici su
A Kabul la diplomazia italiana è ancora presente e attiva e si sta occupando di riportare in Italia il personale delle associazioni e organizzazioni non governative, nonchè i collaboratori afghani.
Il console italiano a Kabul, Tommaso Claudi, ha raccontato brevemente quanto sta accadendo in queste ore in quello che da alcuni giorni è diventato il centro del mondo.

“Grazie al nuovo metodo stabilito, ossia una cogestione con il personale militare Usa di uno dei gate di ingresso, e grazie all'eccezionale lavoro dei Carabinieri dell'Ambasciata e dei paracadutisti della Folgore arrivati ieri, siamo riusciti a far entrare in aeroporto la fondazione Veronesi al completo, Zahra Ahmadi con i familiari, una parte del personale interinale dell'ambasciata e un consistente numero di ex collaboratori della Difesa in Afghanistan”, ha spiegato il diplomatico italiano all’agenzia di stampa Ansa.

Il console è rimasto a Kabul per coordinare il rimpatrio degli italiani rimasti in Afghanistan e per condurre fuori dal paese coloro che potrebbero essere uccisi per aver collaborato con gli occidentali.

“Abbiamo purtroppo dovuto assistere a scene drammatiche, ma siamo riusciti, in condizioni di assoluta emergenza, a riportare a casa i nostri connazionali e alcuni dei nostri collaboratori afghani, che in questi anni ci hanno consentito di operare in un contesto difficile. In Afghanistan stiamo assistendo ad una grande tragedia umanitaria e tutti stiamo dando il massimo, mettendoci tutto il cuore e la professionalità di cui siamo capaci”, ha aggiunto il console.

Zahra Ahmadi è salva

Sul volo in arrivo a Fiumicino con 85 persone a bordo c’è, quindi, anche l’attivista Zahra Ahmadi, rimasta bloccata per giorni senza riuscire a passare.
Ahmadi aveva detto nei giorni scorsi al fratello, che vive in Italia e che, a Venezia, è tra i fondatori della catena di ristoranti Orient Experience, che anche chi aveva un visto o un lasciapassare, anche chi era sulle liste, veniva respinto dai soldati americani.
Questi ultimi avevano messo filo spinato per separare la zona militare dell’aeroporto dalla zona riservata ai voli civili. Chiunque provava a superare il filo spinato rischiava di essere sparato.
La donna, racconta il Corriere del Veneto, per ore si è dovuta nascondere e rendere irreperibile, poi è stata aiutata da amici e quindi è riuscita a mettersi in contatto con la diplomazia italiana. Le hanno assicurato l’ingresso in aeroporto, ma fino a lì, mentre l’Afghanistan sprofondava in un incubo claustrofobico, ci è dovuta arrivare da sola.
Afghanistan: caos all’aeroporto di Kabul, la folla assalta gli aerei per fuggire - Sputnik Italia, 1920, 17.08.2021
La situazione in Afghanistan
Aggrappati agli aerei pur di fuggire: l'assalto vano degli afghani all'aeroporto di Kabul
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала