Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

“20 anni non sono stati abbastanza”, Condoleezza Rice parla del ritiro USA dall’Afghanistan

© AP Photo / Ben MargotБывший госсекретарь США Кондолиза Райс
Бывший госсекретарь США Кондолиза Райс - Sputnik Italia, 1920, 18.08.2021
Seguici su
L'ex segretario di Stato americano, Condoleezza Rice, ritiene che gli Stati Uniti si siano affrettati troppo a ritirare le proprie truppe dall'Afghanistan, cosa che ha portato alla presa del potere da parte dei talebani* radicali, ha scritto martedì la politologa in un editoriale.
"Vent'anni non sono stati sufficienti per completare il viaggio dal VII secolo, con l'inizio del potere talebano e una guerra civile di 30 anni, ad un governo moderno e stabile. Vent'anni potrebbero anche non essere stati sufficienti per consolidare le nostre conquiste contro il terrorismo e garantire la nostra sicurezza", ha scritto sul Washington Post la più importante funzionaria dell'amministrazione Bush. "Noi - e loro – avremmo avuto bisogno di più tempo".
Secondo la Rice, poiché "verrà il momento di valutare dove abbiamo fallito - e cosa abbiamo ottenuto", alla luce della caduta di Kabul, sarebbe emersa una narrativa "corrosiva e profondamente ingiusta", secondo la quale il popolo afghano verrà accusato di tutto quello che è successo dopo il ritiro degli Stati Uniti.
L'ex segretario di stato ha anche citato il discorso di lunedì del Presidente Joe Biden, in cui questi ha affermato che gli Stati Uniti hanno dato agli afghani "tutte le possibilità di determinare il proprio futuro".
"No, loro (il popolo - ndr) non hanno scelto i talebani", ha sostenuto la Rice. "Alla fine, gli afghani non avrebbero potuto tenere il paese senza la nostra forza aerea e il nostro sostegno. Non sorprende che le forze di sicurezza afghane abbiano perso la volontà di combattere, quando i talebani hanno avvertito che gli Stati Uniti li stavano abbandonando e che coloro che avessero resistito avrebbero visto sterminare le proprie famiglie”.
L’ex Segretaria di Stato, ora accademica in Scienze Politiche alla Stanford University, ha anche obiettato all'opinione che l'Afghanistan sia la guerra più lunga nella storia degli Stati Uniti, confrontando questo intervento con la situazione nella penisola coreana e osservando che la Corea del Sud impiegò decenni per giungere alla democrazia, con un contingente USA di 28.000 soldati ancora stanziati nel paese a supporto dell'esercito locale, non abbastanza forte per affrontare la Corea del Nord da solo.
"Ecco cosa abbiamo ottenuto: un equilibrio stabile nella penisola coreana, un prezioso alleato e una forte presenza nell'Indo-Pacifico", ha sottolineato.
La Rice è convinta che mantenere la presenza statunitense in Afghanistan per più tempo non avrebbe richiesto un grosso contingente. "Sarebbe bastata una presenza americana base per l'addestramento, il supporto aereo e l'intelligence", che avrebbe aiutato a sostenere gli interessi strategici degli Stati Uniti nella regione e prevenire una caduta così rapida di Kabul.
"Le immagini degli ultimi giorni blasoneranno un'immagine dell'America in ritirata. Ora è il momento di rafforzare il nostro impegno nei confronti dell'Ucraina, dell'Iraq e in particolare di Taiwan", ha affermato la Rice, che ha concluso il suo articolo con un invito all'attuale amministrazione.
Alla luce dei recenti paragoni tra la caduta di Kabul e quanto avvenne a Saigon nel 1975, Rice suggerisce di ripassare la lezione di quella guerra e "fornire urgentemente rifugio agli afgani che hanno creduto in noi”.
*Organizzazione terroristica illegale in Russia e molti altri paesi
Joe Biden all'incontro con Putin a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 16.08.2021
La situazione in Afghanistan
"Nessuno ci ha dato retta", governo Biden ha ignorato avvertimenti degli 007 sui talebani - ABC News
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала