Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Afghanistan, un popolo che nonostante tutto resiste

Seguici su
Il giorno dopo la presa di Kabul da parte delle milizie talebane (organizzazione terroristica vietata in Russia e molti altri Paesi), si è aperta un’ulteriore fase di caos in Afghanistan.
© Sputnik . Alexander Grashchenkov  / Vai alla galleria fotografica

Già prima sotto il regime talebano le donne sono state la vera forza trainante della società. Le regole che il nuovo regime ha imposto erano stringenti e inflessibili.

Già prima sotto il regime talebano le donne sono state la vera forza trainante della società. Le regole che il nuovo regime ha imposto erano stringenti e inflessibili.  - Sputnik Italia
1/18

Già prima sotto il regime talebano le donne sono state la vera forza trainante della società. Le regole che il nuovo regime ha imposto erano stringenti e inflessibili.

© AFP 2021 / Hoshang Hashimi

Le ragazze erano costrette a portare il burqa, gli veniva impedito di andare a scuola e non potevano uscire dalle loro abitazioni se non in orari prestabiliti.

Le ragazze erano costrette a portare il burqa, gli veniva impedito di andare a scuola e non potevano uscire dalle loro abitazioni se non in orari prestabiliti. - Sputnik Italia
2/18

Le ragazze erano costrette a portare il burqa, gli veniva impedito di andare a scuola e non potevano uscire dalle loro abitazioni se non in orari prestabiliti.

© AFP 2021 / Adek Berry

Nonostante questo sono stati numerosi i casi di gruppi di giovani donne e bambine che con grande coraggio si sono organizzate per proseguire i loro studi e la loro formazione.

Nonostante questo sono stati numerosi i casi di gruppi di giovani donne e bambine che con grande coraggio si sono organizzate per proseguire i loro studi e la loro formazione. - Sputnik Italia
3/18

Nonostante questo sono stati numerosi i casi di gruppi di giovani donne e bambine che con grande coraggio si sono organizzate per proseguire i loro studi e la loro formazione.

© AFP 2021 / Rohullah Amin

Due giorni dopo la presa di Kabul e la conquista del potere nel Paese, il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid nella prima conferenza stampa ha provato a rassicurare il mondo sulle intenzioni del futuro governo.

Due giorni dopo la presa di Kabul e la conquista del potere nel Paese, il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid nella prima conferenza stampa ha provato a rassicurare il mondo sulle intenzioni del futuro governo. - Sputnik Italia
4/18

Due giorni dopo la presa di Kabul e la conquista del potere nel Paese, il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid nella prima conferenza stampa ha provato a rassicurare il mondo sulle intenzioni del futuro governo.

© AFP 2021 / Noorullah Shirzada

I talebani non vogliono più avere “nemici esterni o interni”, perché l’obiettivo è che “l’Afghanistan non sia più un campo di battaglia“.

I talebani non vogliono più avere “nemici esterni o interni”, perché l’obiettivo è che “l’Afghanistan non sia più un campo di battaglia“. - Sputnik Italia
5/18

I talebani non vogliono più avere “nemici esterni o interni”, perché l’obiettivo è che “l’Afghanistan non sia più un campo di battaglia“.

© Sputnik . Valery Melnikov  / Vai alla galleria fotografica

Ma soprattutto, ha garantito che sotto il nuovo regime le donne avranno accesso all’istruzione e dovranno indossare l’hijab (il velo che lascia scoperto il volto) “per la loro sicurezza”, ma non il burqa. “Crediamo nella libertà di parola, nel diritto all’educazione e al lavoro e nel fatto che tutti dovrebbero essere uguali di fronte alla legge, senza discriminazioni”.

Ma soprattutto, ha garantito che sotto il nuovo regime le donne avranno accesso all’istruzione e dovranno indossare l’hijab (il velo che lascia scoperto il volto) “per la loro sicurezza”, ma non il burqa. “Crediamo nella libertà di parola, nel diritto all’educazione e al lavoro e nel fatto che tutti dovrebbero essere uguali di fronte alla legge, senza discriminazioni”. - Sputnik Italia
6/18

Ma soprattutto, ha garantito che sotto il nuovo regime le donne avranno accesso all’istruzione e dovranno indossare l’hijab (il velo che lascia scoperto il volto) “per la loro sicurezza”, ma non il burqa. “Crediamo nella libertà di parola, nel diritto all’educazione e al lavoro e nel fatto che tutti dovrebbero essere uguali di fronte alla legge, senza discriminazioni”.

© REUTERS / Yannis Behrakis

I residenti di Kabul scortano i combattenti dell'Alleanza del Nord che entrano nella capitale afghana Kabul, Afghanistan, il 13 novembre 2001.

I residenti di Kabul scortano i combattenti dell'Alleanza del Nord che entrano nella capitale afghana Kabul, Afghanistan, il 13 novembre 2001. - Sputnik Italia
7/18

I residenti di Kabul scortano i combattenti dell'Alleanza del Nord che entrano nella capitale afghana Kabul, Afghanistan, il 13 novembre 2001.

© REUTERS / hamil Zhumatov

Mariam Shakebar, una ragazza afgana di 16 anni, dà Il saluto di bentornato agli telespettatori mentre la televisione di Kabul è tornata in onda dopo un blackout televisivo di cinque anni imposto dai talebani, Kabul, Afghanistan, il 18 novembre 2001.

Mariam Shakebar, una ragazza afgana di 16 anni, dà Il saluto di bentornato agli telespettatori mentre la televisione di Kabul è tornata in onda dopo un blackout televisivo di cinque anni imposto dai talebani, Kabul, Afghanistan, il 18 novembre 2001. - Sputnik Italia
8/18

Mariam Shakebar, una ragazza afgana di 16 anni, dà Il saluto di bentornato agli telespettatori mentre la televisione di Kabul è tornata in onda dopo un blackout televisivo di cinque anni imposto dai talebani, Kabul, Afghanistan, il 18 novembre 2001.

© AFP 2021 / Shah Marai

Attori afgani si esibiscono in una tragedia che raffigura il linciaggio nel 2015 a Kabul di una ragazza afghana di 27 anni Farkhunda Malikzada accusata di aver bruciato un Corano, Kabul, il 17 marzo 2016.

Attori afgani si esibiscono in una tragedia che raffigura il linciaggio nel 2015 a Kabul di una ragazza afghana di 27 anni Farkhunda Malikzada accusata di aver bruciato un Corano, Kabul, il 17 marzo 2016.  - Sputnik Italia
9/18

Attori afgani si esibiscono in una tragedia che raffigura il linciaggio nel 2015 a Kabul di una ragazza afghana di 27 anni Farkhunda Malikzada accusata di aver bruciato un Corano, Kabul, il 17 marzo 2016.

© AFP 2021 / Wakil Kohsar

I negozianti afgani lanciano rotoli di tessuto fuori da una finestra mentre un incendio infuria nel centro commerciale Business di Kabul il 4 agosto 2016. Il 4 agosto è scoppiato un violento incendio in un centro commerciale nella parte occidentale di Kabul, causando gravi perdite ai negozianti. Ancora non si conoscono le cause dell'incendio.

I negozianti afgani lanciano rotoli di tessuto fuori da una finestra mentre un incendio infuria nel centro commerciale Business di Kabul il 4 agosto 2016. Il 4 agosto è scoppiato un violento incendio in un centro commerciale nella parte occidentale di Kabul, causando gravi perdite ai negozianti. Ancora non si conoscono le cause dell'incendio. - Sputnik Italia
10/18

I negozianti afgani lanciano rotoli di tessuto fuori da una finestra mentre un incendio infuria nel centro commerciale Business di Kabul il 4 agosto 2016. Il 4 agosto è scoppiato un violento incendio in un centro commerciale nella parte occidentale di Kabul, causando gravi perdite ai negozianti. Ancora non si conoscono le cause dell'incendio.

© AFP 2021 / Wakil Kohsar

Gli atleti si allenano nella forma di arti marziali Muay Thai vicino al sito delle statue dei Buddha di Bamiyan, che furono distrutte dai talebani nel 2001, nella provincia di Bamiyan, il 14 marzo 2021.

Gli atleti si allenano nella forma di arti marziali Muay Thai vicino al sito delle statue dei Buddha di Bamiyan, che furono distrutte dai talebani nel 2001, nella provincia di Bamiyan, il 14 marzo 2021. - Sputnik Italia
11/18

Gli atleti si allenano nella forma di arti marziali Muay Thai vicino al sito delle statue dei Buddha di Bamiyan, che furono distrutte dai talebani nel 2001, nella provincia di Bamiyan, il 14 marzo 2021.

© AP Photo / Rahmat Gul

Una ragazza afgana in posa per una fotografia con la sua bambola alla periferia di Kabul, Afghanistan, martedì 29 maggio 2018.

Una ragazza afgana in posa per una fotografia con la sua bambola alla periferia di Kabul, Afghanistan, martedì 29 maggio 2018. - Sputnik Italia
12/18

Una ragazza afgana in posa per una fotografia con la sua bambola alla periferia di Kabul, Afghanistan, martedì 29 maggio 2018.

© AFP 2021 / Wakil Kohsar

In questa foto scattata il 14 aprile 2019, la ciclista afghana Kobra Samim parla con una ragazzina sul ciglio della strada a Kabul.

In questa foto scattata il 14 aprile 2019, la ciclista afghana Kobra Samim parla con una ragazzina sul ciglio della strada a Kabul.  - Sputnik Italia
13/18

In questa foto scattata il 14 aprile 2019, la ciclista afghana Kobra Samim parla con una ragazzina sul ciglio della strada a Kabul.

© AFP 2021 / Noorullah Shirzada

In questa fotografia scattata il 22 aprile 2019, la donna afgana Niaz Bibi, 70 anni, parla dei suoi figli uccisi dai militanti dello Stato islamico (IS, organizzazione terroristica vietata in Russia e molti altri Paesi)) nel distretto di Kot, nella provincia di Nangarhar, in Afghanistan.

In questa fotografia scattata il 22 aprile 2019, la donna afgana Niaz Bibi, 70 anni, parla dei suoi figli uccisi dai militanti dello Stato islamico (IS, organizzazione terroristica vietata in Russia e molti altri Paesi)) nel distretto di Kot, nella provincia di Nangarhar, in Afghanistan. - Sputnik Italia
14/18

In questa fotografia scattata il 22 aprile 2019, la donna afgana Niaz Bibi, 70 anni, parla dei suoi figli uccisi dai militanti dello Stato islamico (IS, organizzazione terroristica vietata in Russia e molti altri Paesi)) nel distretto di Kot, nella provincia di Nangarhar, in Afghanistan.

© Sputnik . Valery Melnikov  / Vai alla galleria fotografica

Matrimonio di massa nella provincia di Bamiyan in Afghanistan.

Matrimonio di massa nella provincia di Bamiyan in Afghanistan. - Sputnik Italia
15/18

Matrimonio di massa nella provincia di Bamiyan in Afghanistan.

© AFP 2021 / Noorullah Shirzada

In questa fotografia scattata il 9 giugno 2016, i bambini afghani aspettano il cibo donato da un ente di beneficenza privato per i bisognosi durante il mese sacro islamico del Ramadan nella città di Jalalabad.

In questa fotografia scattata il 9 giugno 2016, i bambini afghani aspettano il cibo donato da un ente di beneficenza privato per i bisognosi durante il mese sacro islamico del Ramadan nella città di Jalalabad. - Sputnik Italia
16/18

In questa fotografia scattata il 9 giugno 2016, i bambini afghani aspettano il cibo donato da un ente di beneficenza privato per i bisognosi durante il mese sacro islamico del Ramadan nella città di Jalalabad.

© AP Photo / Ahmad Jamshid

Una famiglia afgana viaggia nel bagagliaio di un'auto, Kabul, Afghanistan, giovedì 13 giugno 2013.

Una famiglia afgana viaggia nel bagagliaio di un'auto, Kabul, Afghanistan, giovedì 13 giugno 2013. - Sputnik Italia
17/18

Una famiglia afgana viaggia nel bagagliaio di un'auto, Kabul, Afghanistan, giovedì 13 giugno 2013.

© AFP 2021 / Hoshang Hashimi

I talebani hanno già chiarito che non ci sarà un governo di transizione, ma "un passaggio completo" del potere; il movimento islamista è impegnato a mantenere l'ordine e la sicurezza nelle città sotto il loro controllo.

I talebani hanno già chiarito che non ci sarà un governo di transizione, ma "un passaggio completo" del potere; il movimento islamista è impegnato a mantenere l'ordine e la sicurezza nelle città sotto il loro controllo. - Sputnik Italia
18/18

I talebani hanno già chiarito che non ci sarà un governo di transizione, ma "un passaggio completo" del potere; il movimento islamista è impegnato a mantenere l'ordine e la sicurezza nelle città sotto il loro controllo.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала