Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vasto incendio sulle colline vicino a Gerusalemme: Israele chiede aiuto per domare le fiamme - Video

© AP Photo / Raphael PolettiVigili del fuoco francesi combattono contro un incendio
Vigili del fuoco francesi combattono contro un incendio - Sputnik Italia, 1920, 17.08.2021
Seguici su
Un nuovo potente incendio divampato sulle colline a ovest di Gerusalemme ha spinto il governo israeliano a chiedere l'aiuto di altri stati. Solo la scorsa settimana, il Paese aveva a sua volta inviato i propri vigili del fuoco in Grecia per aiutare a domare un'ondata di incendi simile.
Lunedì, il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid ha chiesto aiuto ai suoi colleghi italiani, greci, ciprioti, francesi e di altri paesi nella regione per domare l'incendio scoppiato domenica vicino a Beit Meir, a circa 15 chilometri a ovest di Gerusalemme.
Sebbene sia divampato da solo due giorni, l'incendio si appresta già a diventare il peggiore mai visto nel Paese, avendo già consumato l'80% in più rispetto all'incendio del Monte Carmelo, nel 2010, vicino ad Haifa, che distrusse circa 2.500 ettari di terra.
Sui social sono stati pubblicati impressionanti video che mostrano la furia delle fiamme.
Lunedì pomeriggio, i funzionari israeliani hanno iniziato a far evacuare i residenti di Shoeva, di Kibbutz, di Tzuba, di Kiryat Yearim, di Ein Nakuba, di Shoresh, di Har Etan e i pazienti dell'ospedale psichiatrico di Eitanim, secondo il media Haaretz.
"Domani, 88 squadre continueranno a combattere questo incendio", ha detto lunedì sera ai giornalisti il ​​commissario per i vigili del fuoco Dedi Simchi. "Spero e credo che entro domani ce la faremo".
Simchi ha affermato che gli incendi "sono stati un atto umano", osservando che domenica non vi erano stati fulmini nel Paese. “Non sappiamo ancora se sia stato incendio doloso o negligenza. Indagheremo".
Al momento non sono stati segnalati decessi, ma un vigile del fuoco è rimasto ferito. Nell'incendio del Monte Carmelo del 2010, 44 persone, invece, persero la vita.

"La crisi climatica renderà tali eventi più frequenti e potenti, e Israele è particolarmente sensibile alla siccità e al surriscaldamento", ha detto lunedì la ministra della protezione ambientale Tamar Zandberg, durante una visita in prima linea. “I disastri climatici devono essere considerati come minaccia strategica e trattati di conseguenza”.

Secondo il Times of Israel, il primo ministro Naftali Bennett è stato motivato a cercare aiuto internazionale, dopo che il fuoco ha violato la linea difensiva sul lato orientale e i vigili del fuoco sono stati costretti a riorganizzarsi e stabilire una nuova linea a Ora e Aminadav, due quartieri che confinano con il municipio della stessa Gerusalemme.
Un aereo BE-200 russo impegnato nelle operazioni di spegnimento degli incendi in Turchia - Sputnik Italia, 1920, 14.08.2021
Turchia, si schianta aereo russo inviato per spegnere gli incendi: a bordo c'erano 8 persone - video
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала