Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scavi di Pompei: trovata una tomba con corpo mummificato, scoperta eccezionale

© Sputnik . Fabio CarboneScavi di Pompei
Scavi di Pompei - Sputnik Italia, 1920, 17.08.2021
Seguici su
Un nuovo mistero da svelare a Pompei, dove nel Parco archeologico è stata ritrovata una tomba eccezionalmente ben conservata e con un corpo al suo interno.
Una nuova eccezionale scoperta presso gli Scavi di Pompei, dove proseguono da alcuni anni delle campagne di scavo per portare alla luce molti altre zone della città ancora sepolti da metri di terra. Questa volta, la campagna di scavo multidisciplinare, condotta dal Parco Archeologico di Pompei e dall’Università Europea di Valencia, ha portato alla luce una tomba con all’interno il corpo mummificato di un ex schiavo, un liberto che aveva scalato le classi sociali fino a diventare una persona agiata.
La scoperta ha del sensazionale, se si pensa che in epoca romana i corpi degli adulti venivano cremati e raccolti in urne di terracotta riposte nelle necropoli.
Trovare, quindi, una tomba, e con all’interno un corpo parzialmente mummificato, apre molti interrogativi.
Per ora, quello che si è stabilito e che l'uomo doveva avere circa 60 anni al momento della morte, sopraggiunta quindi per vecchiaia, e che è, ovviamente, morto nei decenni che hanno preceduto l’eruzione devastante del 79 d.c. L'ex schiavo, Marcus Venerius Secundio, questo il nome della mummia, era diventato custode del Tempio di Venere, dea a cui i romani avevano intitolato la città.
L’uomo era poi divenuto minister degli augustali e, in fine, Augustale, cioè membro del collegio di sacerdoti del culto imperiale.
Ma non è tutto: le incisioni sulla tomba rivelano un particolare storico molto importante per gli archeologi e gli storici di epoca romana, perché rivela che nel teatro di Pompei si recitava anche in lingua greca.
“La lingua greca era un po' come oggi per noi l'inglese”, ha spiegato il direttore del parco archeologico Gabriel Zuchtriegel all’agenzia di stampa Ansa che per prima ha rivelato la scoperta.
Per il ministro della Cultura, Dario Franceschini, “Pompei non smette di stupire e si conferma una storia di riscatto, un modello internazionale, un luogo in cui si è tornati a fare ricerca e nuovi scavi”, riporta ancora l’Ansa.
metal detector - Sputnik Italia, 1920, 12.08.2021
Ragazzo norvegese alla ricerca della fede del nonno trova un anello romano - Foto
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала