Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

Quali Paesi non fuggono dall'Afghanistan? Le ambasciate che restano aperte

© AFP 2021 / Anvar Ilyasov/POOL Guardia di frontiera uzbeka al confine con l'Afghanistan
Guardia di frontiera uzbeka al confine con l'Afghanistan - Sputnik Italia, 1920, 17.08.2021
Seguici su
Gli Stati Uniti, la Germania, la Francia e altri Paesi occidentali hanno evacuato le loro ambasciate da Kabul e hanno completamente rimosso i propri diplomatici dall'Afghanistan. Ma la Russia è rimasta, e non è sola. Chi altro è rimasto lì?
Sono almeno 14 le ambasciate, oltre a quella russa, ancora aperte e pienamente operative nella Kabul conquistata dai talebani*.

Cina

Il ministero degli Esteri cinese afferma che “I talebani hanno ripetutamente espresso la speranza che si sviluppino relazioni favorevoli con la Cina e hanno affermato che si aspettano che la Cina partecipi alla ricostruzione e allo sviluppo dell'Afghanistan. Accogliamo con favore queste proposte”.

India

L'ambasciata indiana è ancora aperta, ma i diplomatici si preparano ad evacuare.

Iran

Il presidente Ibrahim Raisi ha affermato che “la sconfitta militare degli Stati Uniti e il ritiro delle truppe USA dall'Afghanistan offre l'opportunità di ripristinare la sicurezza e una pace duratura in questo Paese”.

Iraq

Non ha ancora commentato la situazione. I diplomatici restano a Kabul.

Kazakistan

Il presidente Kassym-Jomart Tokayev chiede “di continuare a monitorare lo sviluppo della situazione in Afghanistan, cosa che è estremamente importante per prendere decisioni riguardanti un'ulteriore cooperazione con questo paese”.

Kirghizistan

Il capo del Comitato per la sicurezza nazionale, Kamchybek Tashiev, invita “tutte le forze politiche a mostrare saggezza e senso di responsabilità per la stabilità”. Inoltre, invita “le autorità dell'Afghanistan a fornire un'opportunità ai propri studenti che desiderano ricevere un'istruzione in Kirghizistan di venire nel nostro ospitale Paese”.

Uzbekistan

Il ministero degli Esteri uzbeko ha parlato dei negoziati intercorsi con i talebani riguardo al ritorno dei profughi. Secondo i media, l'ex presidente afghano Ghani è fuggito in Uzbekistan. Tashkent, la capitale, lo nega.

Tagikistan

Secondo i media, Ghani potrebbe essere fuggito in Tagikistan. Nemmeno la capitale Dushanbe lo conferma.

Turkmenistan

Silenzio dalla capitale, Ashgabat. I diplomatici restano.

Turchia

Il presidente Recep Tayyip Erdogan si è detto pronto a incontrare i talebani.

Indonesia

Il vicepresidente, Yusuf Kalla, ha affermato che “abbiamo relazioni diplomatiche tra paesi, non tra governi”.

Qatar

Doha rimane una piattaforma per i colloqui di pace sull'Afghanistan, a cui partecipano i talebani.

Pakistan

Il ministero degli Esteri pakistano afferma che “continuiamo a sostenere gli sforzi verso una soluzione politica”. Il governo afghano ha accusato il Pakistan di sostenere i talebani, ma Islamabad lo nega.

Emirati Arabi Uniti

I diplomatici degli Emirati rimangono a Kabul, ma aiutano i loro colleghi a evacuare le ambasciate dai Paesi occidentali.
* organizzazione terroristica illegale in Russia e in molti altri Paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала