Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Primo volo di prova per Ita: 54 minuti da decollo ad atterraggio per ottenere il via libera Enac

Alitalia - Sputnik Italia, 1920, 16.08.2021
Seguici su
L’Airbus dell’ex Alitalia ha viaggiato da Roma Fiumicino a Olbia e ritorno sotto il controllo dell’Ente nazionale per l’aviazione civile. Se otterrà il via libera potrà iniziare a operare.
Si è svolto oggi il primo volo, ma esclusivamente di prova, di Ita, la nuova compagnia che subentrerà ad Alitalia.
Si è trattato di un volo tecnico effettuato sotto la supervisione dell’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) e necessario per ottenere il Certificato di operatore aereo (Coa).
Dopo il volo dell’Airbus A330, durato 54 minuti da Roma Fiumicino a Olbia e ritorno, le strutture tecniche dell’Enac dovranno valutare l’operato e far proseguire l’iter per il rilascio delle certificazioni necessarie per operare.
Ita dovrà attendere il Coa e quindi la sua licenza per poter mettere in vendita i biglietti.
Prima, però, Alitalia dovrà cancellare i suoi voli con l’autorizzazione da parte dei ministeri competenti dei rimborsi ai clienti che già hanno acquistato le tratte.
Il governo ha messo a disposizione un fondo speciale di 100 milioni di euro.

Attesa per il via libera e l’inizio delle operazioni

Il Coa potrebbe arrivare già domani, martedì 17 agosto, secondo quanto scrive il Corriere della Sera sul suo sito internet.
In quel caso Ita potrebbe iniziare a vendere i suoi voli su un sito internet provvisorio dall’indomani per rotte dal 15 ottobre in poi.

La storia di Ita

Ita, Italia Trasporto Aereo, è nata dopo una lunga gestazione, oltre quattro anni, per sostituire la compagnia di bandiera, Alitalia, in amministrazione straordinaria dal maggio 2017.
Nella fase iniziale la nuova compagnia userà 53 aerei, di cui sette a lungo raggio, una flotta più leggera rispetto ad Alitalia.
In seguito, i velivoli saranno sostituiti con mezzi più sostenibili, forse Airbus A350 e A320neo.
Il vettore ha attraversato una lunga trattativa con l’Ue su ulteriori interventi statali: Bruxelles ha dato il via libera a circa 2.850 dipendenti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала