Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Evacuazione da Kabul, atterrato a Fiumicino il volo di rientro degli italiani

© Foto : TROUPE AZZURRA Lorenzo FuscoAereo militare italiano
Aereo militare italiano  - Sputnik Italia, 1920, 16.08.2021
Seguici su
L'aereo è decollato domenica sera dall'aeroporto di Kabul, con a bordo il personale diplomatico e alcuni ex collaboratori afghani del contingente italiano.
L'aereo dell'Aeronautica Militare con 74 persone a bordo, proveniente da Kabul, è atterrato a Fiumicino alle 14.28.
Il volo Kc767 era decollato domenica sera dall'aeroporto della capitale afghana, dopo la presa di Kabul. A bordo vi erano il personale diplomatico dell'ambasciata ed una ventina di ex collaboratori del contingente italiano.
Si tratta del primo volo del ponte aereo approntato dalla Farnesina per evacuare i connazionali. Verranno portati in Italia anche gli afghani a rischio ritorsioni per aver collaborato con l'Italia, secondo quanto dichiarato dal ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, prima della caduta di Kabul.
Intanto è caos all'aeroporto di Kabul, dopo l'ascesa dei Talebani* e la fuga del presidente Ashraf Ghani. Più di 60 paesi chiedono la partenza di stranieri e afgani dal Paese. Le operazioni di evacuazione sono state temporaneamente sospese per l'impossibilità di procedere con i controlli alle partenze.
"Testimoni oculari riferiscono di persone uccise o ferite nella sparatoria", scrive l'agenzia di stampa afghana Tolo News in un tweet. I colpi sarebbero stati sparati alle persone che tentavano di salire sugli aerei.
Gli Usa, invece, avrebbero ultimato le operazioni di evacuazione.

Che cosa sta succedendo in Afghanistan

I talebani* sono entrati a Kabul domenica, dopo un'offensiva durata settimane e che li aveva portati a conquistare tutti i maggiori centri del Paese.
Il presidente afghano Ashraf Ghani, a seguito degli avvenimenti si è dato alla fuga in direzione di Tashkent, spiegando di aver preso tale decisione al fine di evitare ulteriori spargimenti di sangue, e ha annunciato anche le sue dimissioni.
Il portavoce dei talebani Mohammad Naeem ha poi affermato che il movimento ha posto fine ad una guerra che ha dilaniato il paese per quasi 20 anni, mentre il mullah Baradar Akhmund, vicecomandante dei talebani, ha promesso che il nuovo governo porterà alla popolazione "serenità" e una "vita migliore".
*organizzazione terroristica illegale in Russia ed in altri Paesi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала