Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bankitalia: nuovo record del debito pubblico, 2.696 miliardi a giugno

© Foto : Wikimedia/Carlo DaniBankitalia sede Roma
Bankitalia sede Roma - Sputnik Italia, 1920, 16.08.2021
Seguici su
Nuovo record del debito pubblico italiano, in costante crescita dall'inizio della pandemia. Codacons: "Un buco nero di cui non si vede la fine".
Il debito pubblico italiano, nel mese di giugno, ha raggiunto i 2.696,2 miliardi di euro, secondo i dati rilasciati oggi da Bankitalia. Rispetto a maggio, il valore è in aumento di 9,2 miliardi di euro, con il debito record che pesa 45.499 euro per cittadino residente, neonati inclusi, secondo le stime di Codacons.
Il valore dell'indebitamento è cresciuto costantemente dall'inizio della pandemia: da giugno 2020 il debito pubblico dell'Italia è aumentato di oltre 165 miliardi di euro.
Il valore del fabbisogno a 15 miliardi, sommato all’effetto di scarti e premi all’emissione e al rimborso, alla rivalutazione dei titoli indicizzati all’inflazione e alla variazione dei tassi di cambio, hanno più che compensato la riduzione delle disponibilità liquide del Tesoro (6,8 miliardi, a 84,4).
Nello specifico, il debito delle amministrazioni centrali cresce di 9,3 miliardi di euro, mentre quello delle amministrazioni locali varia di -0,2 miliardi. Resta invariato il debito degli enti di previdenza.
La Banca d'Italia detiene il 23% del debito, in aumento rispetto al 22,7% del mese precedente.
La vita media residua del debito è stata confermata a 7,5 anni.

Codacons: "Buco nero senza fine"

Il debito pubblico dell’Italia pesa per ben 45.499 euro a cittadino residente, neonati inclusi, e in un solo mese ha registrato una crescita pari a +359,5 euro a famiglia. La denuncia arriva da una nota di Codacons.

"Una situazione insostenibile da affrontare e che peggiora di mese in mese: rispetto a maggio il debito pubblico è cresciuto infatti di 9,2 miliardi di euro, con un'incidenza pari a +359,5 euro per ogni singola famiglia italiana: un buco nero di cui non si vede purtroppo la fine”, afferna ul presidente Carlo Rienzi.

La crisi del settore energetico aumenta il rischio di conseguenze sistemiche sulla finanza globale.  - Sputnik Italia, 1920, 17.07.2021
La Russia taglia di nuovo investimenti nel debito pubblico Usa: -97% dal 2018
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала