Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Milano, Sala propone a Bernardo una professione di antifascismo per tutti i candidati

CC BY 2.0 / Maurizio Costanzo / Il giornalista Beppe Severgnini e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, alla 48esima BarcolanaIl giornalista Beppe Severgnini e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, alla 48esima Barcolana
Il giornalista Beppe Severgnini e il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, alla 48esima Barcolana - Sputnik Italia, 1920, 15.08.2021
Seguici su
Il sindaco di Milano aveva ripreso il candidato di centrodestra per aver affermato di "non distinguere fra fascisti e antifasciti". Successivamente il medico ha corretto il tiro, dichiarandosi "antifascista come credo tutti gli italiani",
Prosegue la querelle tra il candidato del centrodestra a Palazzo Marino e l'attuale sindaco Beppe Sala, che dopo la rettifica di Luca Bernardo adesso chiede una professione di antifascismo per tutti i candidati alle prossime elezioni comunali di Milano.

"La mia proposta al dottor Bernardo è di condividere una dichiarazione di professione di antifascismo e di farla sottoscrivere a tutti i candidati che appoggiano me e lui", ha detto questa mattina Sala, dopo che il pediatra del Fatebenefratelli si è detto antifascista.

"Prendo atto - rincara su Bernardo prima della visita a un centro anziani - che finalmente ha sottolineato di essere antifascista. Per ravvedersi c'è sempre tempo e mi pare una cosa buona".
Il candidato del centrodestra a Palazzo Marino ha corretto il tiro dopo che venerdì aveva detto ai giornalisti: "Non distinguo tra fascisti e antifascisti". "Le persone non le distinguo se non per uomo, donna e persone perbene", aveva aggiunto.
Le affermazioni del candidato di Bernardo hanno mandato in escandescenza molti esponenti del PD, tra cui l'attuale primo cittadino.
"Sono convinto in modo assoluto che chi non ha il coraggio di dichiararsi antifascista non sia degno di guidare la nostra città, Medaglia d’oro della Resistenza", ha affermato Sala in un post pubblicato ieri su Facebook.
Netta la replica di Bernardo che ha tirato fuori le foto del nonno partigiano e della nonna che durante il fascismo "nascondeva in casa tante persone scappate", per fugare ogni dubbio.
"Credo che la mia storia parli da sola. Io sono antifascista come credo tutti gli italiani", ha detto Bernardo n visita al centro vaccinale Pirelli HangarBicocca.
Le elezioni amministrative a Milano si terranno il 3 e il 4 ottobre. Il sindaco uscente Beppe Sala dovrà competere con il candidato scelto dalla coalizione di centrodestra, il pediatra dell'ospedale Fatebenefratelli Luca Bernardo. Secondo i sondaggi la partita si gioca al photofinish, in quanto Sala ottiene una proiezione tra il 44% e il 48%, mentre Bernardo tra il 40% e il 44%.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала