Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Colao: “Vinceremo la sfida digitale come alle Olimpiadi. In autunno un'anagrafe nazionale online”

© AFP 2021 / Lluis GeneVittorio Colao, ministro della Transizione Digitale
Vittorio Colao, ministro della Transizione Digitale - Sputnik Italia, 1920, 14.08.2021
Seguici su
Il ministro della Transizione digitale parla dei progressi e dei risultati ottenuti nel suo settore in Italia nei primi sei mesi del governo e si dice ottimista sullo sbarco del Paese nel futuro.
Fare dialogare migliaia di database pubblici, sistemi sanitari regionali, banche dati degli enti nazionali e locali. Superare gli ostacoli della burocrazia per portare l’Italia verso un futuro digitale e inclusivo. Per il ministro dell’Innovazione tecnologica e della Transizione digitale Vittorio Colao la strada è stata intrapresa e in sei mesi sono tanti i passi avanti fatti e i risultati raggiunti.
“Questi anni possono essere la culla della nuova Italia digitale”.
Sulle colonne del Corriere della Sera, Colao annuncia che già in autunno ci sarà l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (Anpr) che “fornirà certificazioni online valide e gratuite, e da lì il passo per certificati e attributi digitali diretti tra amministrazioni sarà breve”.
Un successo che si unirà agli altri con l’obiettivo di vincere la sfida, come sono stati vinti Europei ed Olimpiadi, dice Colao.
“Quando a maggio abbiamo stabilito obiettivi ambiziosi per raggiungere il plotone digitale di testa nel 2026 ci hanno detto: ‘Siete matti, l’Italia tra i migliori in Europa?’. Io dico che negli ultimi due mesi abbiamo vinto un Europeo di calcio e ori prestigiosissimi alla nostra migliore Olimpiade di sempre. Possiamo sorprendere tutti anche nella digitalizzazione, con una nuova Italia digitale agile, veloce e determinata, come i nostri atleti e atlete”.

I risultati dei primi sei mesi di governo sul digitale

Il ministro della Transizione digitale enumera poi tutti i progressi fatti e i progetti avviati dall’inizio della sua esperienza nel governo Draghi.
“Siamo in consultazione per le gare ‘Italia a un giga’ - fibra e Fixed Wireless - da avviare a fine anno. È partito il piano per la cablatura sottomarina delle Isole minori e seguiranno i piani sanità e scuole”.
Colao poi elenca altri obiettivi raggiunti: è stato varato il Piano banda larga e la consultazione in tempi record, sono state semplificate le regole per la realizzazione delle reti, sono stati riformati i poteri dell’agenzia digitale e le norme per interoperabilità, domicilio e notifiche digitali.
“Stiamo lanciando la migrazione a cloud e la modernizzazione dei servizi delle Pubbliche amministrazioni (Pa). Con Salute abbiamo rinvigorito visione e progetti per Digital Health e Telemedicina”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала