Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Curcio: “Serve più prevenzione e più tecnologia per la sorveglianza contro i roghi”

© FotoIncendi in Sicilia
Incendi in Sicilia - Sputnik Italia, 1920, 13.08.2021
Seguici su
Il capo della Protezione civile si recherà nelle zone colpite dagli incendi, intanto chiede alle Regioni di fare di più, perché è a loro che spetta la fase di controllo e gestione del territorio.
Migliaia di ettari di boschi e territori bruciati, una fase di emergenza da cui “nei prossimi giorni contiamo di uscire”, ma, per riuscirci, “ognuno dovrà fare la propria parte”, perché “ricordiamoci che la prevenzione e gli interventi contro gli incendi spettano alle Regioni”.
Il capo della Protezione civile Fabrizio Curcio non intende fare polemica dalle colonne del Corriere della Sera, ma vuole ricordare quali sono le competenze che spettano ai vari organo dello stato in fatto di incendi.
Curcio è già oggi in viaggio verso la Calabria e “andrò personalmente in tutte le zone dove c’è bisogno”.
Il capo della Protezione civile ha ricordato che ci sono “37 squadre in Sicilia e 20 in Calabria mobilitate dal Nord Italia con due decreti firmati dal presidente del Consiglio dei ministri” oltre al sistema di protezione civile europeo, elicotteri, mezzi dei Vigili del fuoco, del comparto forestale e del volontariato.
“Migliaia di uomini e donne che stanno rischiando la vita e a cui deve andare il plauso di tutti”.
Пожар на дороге в муниципалитете Блуфи, Сицилия - Sputnik Italia, 1920, 11.08.2021
Emergenza incendi in Sud Italia: bruciano Sicilia e Calabria

Prevenzione e tecnologia

Per Curcio esistono due problemi da risolvere per scongiurare nuove drammatiche situazioni, come quelle di queste settimane: da una parte la prevenzione, dall’altra la tecnologia. E a queste si aggiunge anche la cultura della popolazione.
“Bisogna concentrarsi sulla prevenzione, sulla sorveglianza delle aree e sugli avvistamenti. Presidiare il territorio e investire anche nella tecnologia”.
Per Curcio “se interveniamo sui piromani e sui comportamenti dei cittadini avremo già grossi risultati”. E rivolge un appello “a chi si comporta in maniera distratta o maleducata. C’è chi brucia le sterpaglie con un caldo torrido e poi ne perde il controllo, chi getta il mozzicone di sigaretta dalla macchina in corsa, chi fa la scampagnata con il falò e lo lascia acceso”.
“A tutti questi cittadini dico: ricordatevi che potete provocare danni enormi, uccidere persone. A tutti chiedo di attivarsi al minimo allarme, chiamare il pronto intervento, segnalare”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала