Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Locatelli: in autunno necessarie le Ffp2 per viaggiare su bus e treni

© AP Photo / Darko Vojinovic Люди в защитных масках в автобусе в Белграде, Сербия,
 Люди в защитных масках в автобусе в Белграде, Сербия, - Sputnik Italia, 1920, 13.08.2021
Seguici su
In un'intervista rilasciata a La Stampa, il coordinatore del Cts parla delle prossime misure da adottare per il prossimo autunno, ai fini di riuscire a far fronte alla variante Delta del Covid.
Il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, presidente del Consiglio superiore di sanità e direttore del dipartimento di oncoematologia dell'ospedale Bambin Gesù di Roma Franco Locatelli ha parlato a La Stampa sulla possibilità di dover optare per le mascherine Ffp2 per garantire una maggiore protezione contro la variante Delta.
"La variante Delta è molto contagiosa. Questo tipo di mascherina assicura una protezione maggiore rispetto alla chirurgica e quindi andrebbe utilizzata in situazioni di sovraffollamento. Nel prossimo autunno sarebbe opportuno indossarla sui mezzi pubblici, come metropolitana e bus" ha dichiarato Locatelli.
Quest'ultimo ha però aggiunto che si tratterà di un autunno diverso da quello del 2020 grazie all'alto tasso di vaccinazione in Italia.
"Oggi la maggior parte delle persone ricoverate non è vaccinata oppure ha ricevuto una sola dose. La protezione è del 97% dal rischio di essere ricoverati in terapia intensiva" ha ribadito Locatelli.

Ipotesi di una terza dose di vaccino

Sull'ipotesi di una terza dose di vaccino come richiamo, Locatelli ne chiarisce la possibilità in particolare per i soggetti più fragili:
"È ancora oggetto di riflessione, in quanto non vi sono evidenze di quanto duri la protezione conferita dai vaccini. [...] Sono quindi cauto sulla necessità di una terza dose per le persone molto anziane, mentre va raccomandata per i soggetti con una ridotta funzionalità del sistema immunitario, con patologie autoimmuni o pazienti oncologici" ha precisato Locatelli.

Vaccini ai bambini, importante coprire la fascia d'età sotti i 12 anni

Per il coordinatore del Cts è importante coprire anche la fascia d'età sotto ai 12 anni, fascia per la quale si attende ancora il via libera delle agenzie regolatorie Ema e Fda.
"La sperimentazione è in fase molto avanzata e la documentazione verrà vagliata delle agenzie regolatorie, Ema, Agenzia europea per i medicinali, e Fda, Food and Drug Administration, da cui deve arrivare l'autorizzazione definitiva. Se la valutazione sarà positiva, potremmo aspettarci l'approvazione entro novembre, anche se si tratta di una stima approssimativa" ha precisato Locatelli.
Locatelli ha inoltre puntualizzato che la sperimentazione sta riguardando due vaccini a Rna messaggero, Pfizer e Moderna.
Infermiera prepara un vaccino - Sputnik Italia, 1920, 13.08.2021
Locatelli: “Vaccinare anche gli under 12, Pfizer e Moderna sono sicuri”

Necessario accelerare la campagna di vaccinazione e convincere gli indecisi

"La vaccinazione è fondamentale per la loro protezione. Rivolgo quindi un appello accorato a chi finora non si è vaccinato. Soprattutto alla fascia over 50, dove ci sono oltre 4 milioni di persone che non hanno ricevuto neppure la prima dose. Il tasso di letalità aumenta al crescere dell'età. Per esempio, nella fascia 60-69 è del 2,8% e fra i 70-79 sale all'8-9%" ha concluso Locatelli.
Vaccinazione - Sputnik Italia, 1920, 13.08.2021
Vaccino anti Covid-19, sindaco di Varallo: “Vi pago 10 euro se lo fate”
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала