Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zaia contro il reddito di cittadinanza: è un surrogato del lavoro

© AFP 2021 / Giuseppe GigliaLuca Zaia
Luca Zaia - Sputnik Italia, 1920, 12.08.2021
Seguici su
Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia lancia una sfida a chi ha voluto il reddito di cittadinanza: “Utilizziamo le aziende per trovare lavoro a quelli che dicono che hanno bisogno del reddito di cittadinanza”.
Già, perché il reddito di cittadinanza “non può diventare un surrogato del lavoro”, ha detto Zaia partecipando a Morning News su Canale 5.
La sua proposta è quindi semplice: “Gli imprenditori che non chiedono contributi a pioggia dicono quanti lavoratori avete? Dieci, venti... ecco, datelo a noi il reddito di cittadinanza e li assumiamo.”
In sostanza, Zaia chiede che si usino le aziende per trovare un lavoro a coloro che sostengono di non riuscire a sitemarsi e chiedono il reddito di cittadinanza.
“Per tutti gli altri che hanno difficoltà a lavorare per altri motivi, penso alla disabilità, alla emarginazione sociale, continueremo con il reddito di cittadinanza”.
Ma il reddito di cittadinanza non può funzionare da ammortizzatore sociale, non può essere la scappatoia per non lavorare ed avere comunque garantito un reddito minimo.

Uno strumento che da noi non ha funzionato

Zaia rileva che lo strumento del sostegno al reddito non è un'invenzione italiana, ma è stato preso a prestito dall’estero, vedasi ad esempio la Germania.
Ma da noi non solo è stato un flop in termini di posti di lavoro, che il meccanismo ha trovato ai percettori del Rdc, ma ha generato anche un’area grigia rilevante, che ha creato danni erariali da milioni di euro (i furbetti del reddito di cittadinanza).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала