Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La diminuzione dell'altezza può comportare morte prematura nelle donne

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUna donna sistema una maschera sul viso a Novosibirsk
Una donna sistema una maschera sul viso a Novosibirsk - Sputnik Italia, 1920, 11.08.2021
Seguici su
La rivista medica BMJ Open segnala che, secondo i ricercatori, la diminuzione dell'altezza potrebbe essere un segnale di morte imminente per le donne.
Per le donne di mezza età, una diminuzione dell'altezza segnala un aumento del rischio di morte prematura. Sono giunti a questa conclusione i ricercatori di Danimarca e Svezia a seguito di uno studio. I risultati sono stati pubblicati su BMJ Open.
Gli autori dello studio hanno notato che dopo i 50 anni, in molte donne, si registra una diminuzione dell'altezza e questo processo è particolarmente accelerato dopo i 70 anni. Le cause di questo processo risiedono nell'appiattimento dei dischi vertebrali, nelle fratture da compressione della colonna vertebrale e nella curvatura della postura. Tuttavia, una serie di nuovi studi ha dimostrato che la riduzione dell'altezza può indicare un aumento del rischio di morte prematura per malattie cardiovascolari.
Noci - Sputnik Italia, 1920, 25.02.2021
Le noci riducono il rischio di morte prematura per le donne - ricerca scientifica
Un'equipe di ricercatori delle università di Göteborg e Copenaghen ha osservato 2.406 cittadine residenti in Svezia e Danimarca, nate tra il 1908 e il 1952. Alle donne è stata misurata due volte l'altezza: nella fascia di età tra i 30 ed i 60 anni e dieci-tredici anni più tardi. In media, durante questo periodo, l'altezza delle partecipanti allo studio è diminuita di 0,8 centimetri, per alcune non è cambiata affatto, mentre altre hanno perso fino a 14 centimetri.
A 17-19 anni dalla seconda misurazione, gli scienziati hanno registrato le cause del decesso. In 19 anni, 625 donne sono morte e, per 157 di loro, la causa del decesso sono state malattie cardiovascolari, tra cui l'ictus in 37 casi. Si è scoperto che ogni centimetro di altezza perso aumentava il rischio di morte del 14% nelle svedesi e del 21% nelle danesi. Con una perdita di oltre due centimetri di altezza, queste cifre si sono portate al 74% e all'80%.
Mediamente gli scienziati hanno concluso che una significativa diminuzione dell'altezza significava un aumento quasi doppio del rischio di morte per ictus e malattie cardiovascolari.
Gli autori dello studio hanno chiesto di monitorare da vicino la diminuzione dell'altezza al fine di identificare il rischio di sviluppo e di esacerbazione delle malattie cardiovascolari nelle donne.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала