Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zaia, stop ai tamponi gratis: “una scappatoia per avere il green pass senza vaccinarsi”

© Foto : Ufficio Stampa Regione VenetoIl governatore Zaia testa il tampone rapido
Il governatore Zaia testa il tampone rapido - Sputnik Italia, 1920, 10.08.2021
Seguici su
Il presidente della Regione Veneto ha spiegato ai media i motivi dello stop ai tamponi gratuiti voluto dalla sua amministrazione, giustificando questa decisione con il fatto che l’accesso libero a questo strumento fosse divenuto una sorta di scappatoia per tutti coloro che rifiutano di vaccinarsi, ma vogliono comunque il green pass.
Sta diventato un “assalto alla diligenza” ha spiegato Luca Zaia, presidente della Regione Veneto dal 7 aprile 2010. "Più di qualcuno che non si vuol vaccinare ha visto questa opportunità come una scappatoia gratis" ha poi aggiunto parlando al ‘Corriere della Sera’, giustificando così quest'iniziativa.
“In due mesi abbiamo superato il milione di tamponi. Venerdì abbiamo dovuto fare 52mila tamponi. Ma noi abbiamo il dovere di farli agli ammalati, a chi ha avuto contatti con i malati, ai lavoratori della sanità e delle case di riposo e a chi va a trovare i congiunti in queste strutture", ha spiegato il presidente della Regione.
Ed è così che da oggi, martedì 10 agosto, in Veneto, chi vorrà fare un tampone, tornerà a pagarlo, con un prezzo che varierà dagli 8 ai 22 euro. Costo che in ogni caso demotiverà coloro che vorranno usufruire di frequenti green pass temporanei e incentiverà, secondo le previsioni dell’amministrazione Zaia, anche i più restii a sottoporsi alla vaccinazione.
“Se non avessimo il popolo dei vaccinati, oggi non avremmo gli ospedali semivuoti", ha evidenziato Zaia, sottolineando che il 75% dei veneti si è già vaccinato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала