Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

McDonald's: Antitrust italiana investiga sui termini contrattuali dei franchising

© AP Photo / Gene J. PuskarUn ristorante McDonald's
Un ristorante McDonald's - Sputnik Italia, 1920, 10.08.2021
Seguici su
L’Antitrust italiano ha messo sotto lente d'ingrandimento la nota catena di ristorazione McDonald’s dopo diversi esposti.
In particolare l'Autorità garante della concorrenza e del mercato (AGCM) ha avviato un'indagine sui termini e le condizioni degli accordi tra McDonald's e i suoi operatori in franchising.
A rivelare l’informazione è l’agenzia di stampa Reuters che ha potuto prendere visione del documento dell'AGCM.
Se l'AGCM dovesse trovare dolo e colpevolezza nella condotta della catena di fast food statunitense, allora McDonald's rischierebbe una multa fino al 10% del fatturato globale.
L’Autorità garante della concorrenza e del mercato potrebbe, insomma, picchiare duro, ma al momento nulla trapela e nessun commento è stato rilasciato dall'Agcm.

McDonald's Italia, invece, si è detta "certa della correttezza del nostro operato" e pronta a collaborare con l'agenzia di controllo. Il gigante statunitense ha registrato ricavi per 19,2 miliardi di dollari nel 2020, nonostante la pandemia.

Le accuse

L'autorità antitrust italiana sostiene che, sulla base delle informazioni disponibili, sembrerebbe esistere una relazione di dipendenza economica tra gli operatori di ristoranti e McDonald's.
Nel documento di 13 pagine sulla decisione di aprire un'indagine, datato 4 agosto, si vuole fare chiarezza su alcune delle clausole degli accordi di franchising con McDonald's, che sono state citate negli esposti presentati all’Agcm, e che potrebbero costituire un abuso di dipendenza economica.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала