Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Papa Francesco: "Gesù è il pane della vita, solo lui ci nutre l'anima"

© Ruptly . ScreenshotPapa Francesco celebra Domenica delle Palme tra pochi invitati
Papa Francesco celebra Domenica delle Palme tra pochi invitati - Sputnik Italia, 1920, 08.08.2021
Seguici su
L'Eucaristia, il dono di Cristo che si fa pane per nutrire l'umanità dell'essenziale, è stata al centro della riflessione di Papa Francesco, durante l'Angelus di questa domenica.
"io sono il pane della vita". Queste le parole del Vangelo sui cui si è soffermato questa domenica Papa Francesco durante l'Angelus. Parole che racchiudono il significato dell'Eucaristia, Dio che si fa pane per dare all'uomo il nutrimento essenziale per la vita.
In Piazza San Pietro, il Papa ricorda i disoccupati che non chiedono "cibi raffinati e costosi", ma il pane di un impiego". Così Gesù non è un "pane fra tanti", ma è l'"essenziale", il "pane della vita".

"In altre parole, noi, senza di Lui, più che vivere, vivacchiamo: perché solo Lui ci nutre l’anima, solo Lui ci perdona da quel male che da soli non riusciamo a superare, solo Lui ci fa sentire amati anche se tutti ci deludono, solo Lui ci dà la forza di amare, solo Lui ci dà la forza di perdonare nelle difficoltà, solo Lui dà al cuore quella pace di cui va in cerca, solo Lui dà la vita per sempre quando la vita quaggiù finisce. E' il pane essenziale della vita", dice Francesco.

Le parole di Gesù proferite durante l'ultima cena, quando sa che sta per dare “la propria vita, la propria carne, il proprio cuore perché noi possiamo avere la vita”, risvegliano lo "stupore per il dono dell'Eucaristia", prosegue il pontefice.

"Nessuno in questo mondo, per quanto ami un’altra persona, può farsi cibo per lei. Dio lo ha fatto, e lo fa, per noi. Rinnoviamo questo stupore. Facciamolo adorando il Pane di vita, perché l’adorazione riempie la vita di stupore", auspica il Santo Padre.

Francesco esorta infine alla preghiera, a spezzare il "pane insieme, invitare Gesù, pane di vita" pregando a casa con i propri cari, in "stile domestico. "Gesù sarà a mensa con noi e saremo sfamati da un amore più grande", afferma.
Al termine della preghiera, Papa Francesco ha rivolto i suoi saluti ai fedeli presenti in piazza, in particolare il gruppo della pastorale giovanile di Verona, i giovani di Crevalcore, quelli di Scandiano e delle case salesiane del Triveneto giunti a Roma in bicicletta. A tutti ha augurato una buona domenica e ha chiesto di pregare per il Papa.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала