Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Green pass a scuola, Orlando: "Non c'è alternativa"

© Sputnik . Anton DenisovIl visitatore presenta un codice QR prima di entrare in un museo
Il visitatore presenta un codice QR prima di entrare in un museo - Sputnik Italia, 1920, 08.08.2021
Seguici su
Non c'è alternativa al green pass a scuola. Lo ha detto il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, in un'intervista a Domani. Senza il certificato, non sarebbe possibile raggiungere l'obiettivo del Cts, che è quello di garantire le lezioni in presenza, senza ricorrere alla didattica a distanza.
“Oggi, tra quelle possibili, dobbiamo scegliere la strategia che limiti di meno la nostra socialità, la libertà di movimento e le attività economiche. L’introduzione del green pass ha un impatto sulle strutture coinvolte, ma l’alternativa è tornare in autunno alla didattica a distanza o alle chiusure delle attività economiche”, ha detto il ministro, rispondendo ad una domanda sull'obbligatorietà della vaccinazione per il personale scolastico.
Il provvedimento che estende il certificato verde ai docenti, pena la sospensione della retribuzione al quinto giorno di assenza, è stato duramente criticato dai sindacati, che lo hanno definito uno schiaffo al personale scolastico.
Tuttavia per Orlando, il ritorno alla DaD "è un prezzo che non possiamo pagare. Il dialogo, il confronto, l’aggiustamento progressivo dei provvedimenti - prosegue - è l’unica strada”.
Patrizio Bianchi, ministro dell'Istruzione  - Sputnik Italia, 1920, 07.08.2021
Green Pass a scuola, Bianchi: "Nessuno schiaffo ai docenti. Accelerazione dei vaccini per i giovani"
Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto sul green pass che entra in vigore da settembre. Il testo prevede l'obbligo della certificazione sanitaria per i docenti, per gli studenti universitari e per chi usa trasporti a lunga percorrenza.
Per i docenti e per il personale scolastico il mancato rispetto delle disposizioni è
considerato assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque
denominato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала