Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fico: “Sul reddito di cittadinanza con Draghi si può lavorare bene e migliorarlo”

© AP Photo / Gregorio BorgiaRoberto Fico
Roberto Fico - Sputnik Italia, 1920, 08.08.2021
Seguici su
Il presidente della Camera annuncia la strenua difesa da parte del M5S della misura a sostegno dei più poveri ed è pronto a lavorare sul salario minimo.
Le parole del premier Mario Draghi sul reddito di cittadinanza e la condivisione dell’idea che sta alla base della misura hanno galvanizzato e tranquillizzato gli esponenti del Movimento 5 stelle che sono pronti a dare battaglia su una sua cancellazione ma sono anche decisi a dialogare per un miglioramento.
Lo è anche il presidente della Camera Roberto Fico, che parlando a Repubblica sottolinea che descrivere Draghi come “un turboliberista” sia sbagliato e ritiene che “con lui si possa lavorare bene come Movimento, soprattutto ora che con l’elezione di Conte a presidente i ruoli sono definiti”.
Fico si attendeva le parole del premier sul reddito di cittadinanza, non sono state una sorpresa e sono state “molto importanti perché il presidente del Consiglio ha detto di condividere l’impianto di base, il concetto del reddito”.
Questo, di conseguenza, porta alla possibilità di ampliare, migliorare e non depotenziare la misura di sostegno, secondo la terza carica dello Stato.
Il Premier Draghi incontra i giornalisti a Palazzo Chigi prima della pausa estiva - Sputnik Italia, 1920, 06.08.2021
Draghi sul reddito di cittadinanza: “Condivido in pieno” il concetto alla base
“Noi difenderemo strenuamente il reddito non per salvare una bandiera, ma per quello che ha significato per milioni di famiglie italiane. Persone e dati reali. Siamo aperti a qualsiasi discussione per migliorarlo, ma se qualcuno vorrà cancellarlo faremo le barricate. Le parole di Draghi dimostrano che non ce ne sarà bisogno”.

La battaglia di civiltà sul salario minimo

E per Fico, oltre alla difesa e alla riforma del reddito di cittadinanza, si apre un nuovo fronte di lavoro importante, legato sempre al settore economico, quello del salario minimo.
“Credo che su questo sia importante si apra un dibattito nel nostro Paese. Non perché la trattativa collettiva dei sindacati non abbia più valore, ma perché servirebbe una legge sul salario minimo fatta con equilibrio e intelligenza. Davanti a nuovi diritti da difendere, dobbiamo affrontare nuove sfide”.

Il nuovo M5S e il nuovo inizio

Fico poi promuove la trasformazione del Movimento, il nuovo statuto, l’organizzazione e l’elezione di Giuseppe Conte alla leadership.
“Siamo a un nuovo inizio e stiamo cercando di mettere a frutto tutta l’esperienza accumulata in questi otto anni di Parlamento e nelle istituzioni”.
E su uno dei temi divisivi che rischiava di far saltare tutto, la riforma della giustizia, Fico sottolinea che Conte ha fatto “una trattativa importante” e grazie al lavoro del M5S “la legge è stata migliorata”: “Tutto quello che è accaduto, il metodo usato, è stato uno scatto in avanti”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала