Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Funzionaria svizzera violentata e assassinata a Pukhet: arrestato un uomo

© Sputnik . Stringer / Vai alla galleria fotograficaPhuket, Thailandia
Phuket, Thailandia - Sputnik Italia, 1920, 07.08.2021
Seguici su
Scattano le manette per un ventisettenne, sospettato di aver commesso il femminicidio, identificato grazie alle riprese di una telecamera di videosorveglianza.
La vittima è Nicole Sauvain-Weisskopf, una donna di 57 anni, che ricopriva l'incarico di vicedirettore per il protocollo dell'Assemblea federale della Svizzera, riporta il giornale Bangkok Post, citando le forze dell'ordine.
Il corpo della donna è stato trovato giovedì dai residenti locali ai piedi di una cascata, situata a circa 1,5 km dall'albergo a in cui viveva. Gli agenti di polizia e il medico legale giunti sul posto hanno stabilito che la turista era morta tre giorni prima del ritrovamento e, giudicando dal suo aspetto, hanno suggerito che fosse stata violentata e uccisa. Il corpo della donna è stato consegnato per l'autopsia agli esperti forensi.
Come riportato dal giornale, a Phuket è stato arrestato un cittadino thailandese di 27 anni, che, secondo le dichiarazioni della polizia, ha già confessato di aver commesso il femminicidio.
Il sospetto è stato identificato grazie ai filmati di una telecamera di videosorveglianza sulla strada a diverse centinaia di metri dalla scena. Il Bangkok Post ha pubblicato uno screenshot in cui si vede il ventisettenne in sella del motorino sulla strada. L'uomo si è dichiarato colpevole dopo un lungo e intenso interrogatorio.
Il giovane, secondo le informazioni apprese da Bangkok Post, ha raccontato di aver ucciso la donna nei pressi di una cascata.
Sauvain-Weisskopf, che era già stata in Thailandia prima della pandemia COVID-19, è arrivata a Phuket nell'ambito del programma "Phuket Sandbox", lanciata il primo luglio, permette ai turisti stranieri completamente vaccinati contro il coronavirus di entrare nell'isola senza sottoporsi alla quarantena di 14 giorni. Tra l'altro, secondo il programma, i turisti, dopo aver trascorso le prime due settimane della vacanza a Phuket, dove si spostano liberamente, possono visitare altre province della Thailandia.
Il caso ha suscitato clamore nel Paese e sull'isola è giunto un ampio gruppo per indagare sul crimine. Le autorità hanno addirittura offerto una ricompensa di 200.000 bath (5.000 euro) a chiunque avesse fornito informazioni utili alle indagini.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала