Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cile, proteste per liberazione dei prigionieri politici: la polizia carica e disperde i manifestanti

Proteste in Cile - Sputnik Italia, 1920, 07.08.2021
Seguici su
Nuove proteste a Santiago centro per chiedere l'indulto per liberare i prigionieri politici, arrestati nelle rivolte del 2019.
La polizia cilena ha usato cannoni ad acqua per disperdere circa 300 manifestanti che venerdì sera hanno manifestato a Santiago, per chiedere la liberazione delle persone arrestate durante l'ondata di proteste del 2019, conosciuta come esplosione sociale.
La manifestazione è avvenuta nel luogo simbolo di quell'ondata di rivolte, Plaza Italia, sotto la statua del generale Baquedano, ribattezzata come Piazza della Dignità.
I manifestanti sono scesi per strada a chiedere una legge di indulto per i "prigionieri politici", scandendo slogan quali “perdono ora” e “rilasciare i prigionieri per i combattimenti”.
La protesta è andata avanti tutta la sera, fino all'intervento della polizia per sgomberare i dimostranti.
Si stima che siano almeno 800 i manifestanti rimasti dietro le sbarre dalle proteste esplose quasi due anni fa in Cile , una serie di imponenti manifestazioni che sono durate da ottobre 2019 a marzo 2020. La maggior parte dei prigionieri è in detenzione preventivamente da più di un anno, senza un processo e senza prove a proprio carico.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала