Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Incendi boschivi in Turchia: arrestati 6 presunti piromani

© REUTERS / Huseyin AldemirForze speciali turche
Forze speciali turche - Sputnik Italia, 1920, 06.08.2021
Seguici su
Le autorità turche hanno arrestato sei persone sospettate di aver appiccato incendi nelle zone boschive al sud del Paese, riporta il giornale Cumhuriyet.
Gli incendi boschivi nelle province meridionali della Turchia continuano da dieci giorni. In precedenza il presidente turco Recep Tayyip Erdogan aveva dichiarato che era stata arrestata una persona, sospettata di aver appiccato un incendio doloso.
Secondo quanto riferito dal giornale, il 2 agosto le forze di sicurezza hanno fermato quattro persone con bottiglie incendiarie, queste ultime avrebbero appiccato l'incendio nei pressi della città di Milos, in provincia di Mugla, e poi avrebbero tentato di fuggire. I residenti locali volevano fare giustizia sommaria, ma le forze dell'ordine sono riuscite a strapparli dalle mani dei cittadini arrabbiati. In seguito tre di loro sono stati presi in custodia, uno è stato rilasciato con l'obbligo di dimora.
Altri tre presunti piromani sono stati arrestati a Bodrum: mentre si stavano muovendo in macchina in una strada lungo una foresta hanno buttato delle sigarette accese sull'erba secca vicino al villaggio di Mumcular.
Nella giornata di oggi, l'amministrazione forestale turca ha affermato che i servizi di emergenza stanno ancora spegnendo 12 incendi boschivi nel sud del Paese, di cui nove in mete turistiche turche: nelle province di Antalya e Mugla. Come affermato in precedenza dal capo del ministero della Salute della Repubblica, Fahrettin Koca, il bilancio delle vittime degli incendi boschivi in Turchia è salito a 8 e il numero dei feriti a 864.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала