Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a
 - Sputnik Italia, 1920, 18.09.2021
La situazione in Afghanistan
Dopo la presa di potere da parte dei talebani il futuro appare incerto per l'Afghanistan. Le forze militari guidate dagli USA si sono ritirate dal paese dopo 20 anni. Mentre alcune nazioni continuano a evacuare i loro cittadini, il paese dell'Asia centrale vive una crisi politica e umanitaria.

I talebani avrebbero giustiziato circa 900 persone in una sola provincia nelle ultime 6 settimane

© AP Photo / Reza ShirmohammadiEx militanti del movimento radicale Talebani a Herat
Ex militanti del movimento radicale Talebani a Herat - Sputnik Italia, 1920, 06.08.2021
Seguici su
Secondo TOLOnews, il primo canale di notizie 24/7 dell'Afghanistan, i talebani avrebbero ucciso fino a 900 persone nella provincia meridionale di Kandahar nell'ultimo mese e mezzo, tra questi non solo soldati e agenti di polizia, ma anche civili e persino un comico.
Citato da TOLOnews, l'ex capo della polizia della provincia di Kandahar, Tadin Khan, che è anche membro dell'Alto Consiglio della Riconciliazione nazionale, sostiene che i talebani* "non credono nei diritti umani". I loro bersagli sono stati soldati detenuti, agenti di polizia, leader tribali e civili, incluso anche un popolare comico, chiunque, secondo loro, avesse un qualsiasi legame con il governo afghano.
I talebani hanno prelevato con la forza queste persone dalle loro case e le hanno giustiziate, secondo quanto riferito da Khan.
"Probabilmente hanno martirizzato da 800 a 900 persone nell'ultimo mese e mezzo. La gente ha sofferto enormemente le brutalità che si sono verificate", ha detto Khan.
I combattenti talebani hanno ripreso il controllo su gran parte della provincia, compreso il suo capoluogo Kandahar, mentre il gruppo continua la sua violenta presa di potere approfittando del ritiro delle truppe straniere. Ciò contraddice le loro precedenti dichiarazioni secondo le quali si sarebbero impegnati a risolvere pacificamente il conflitto.
Delle grandi conquiste territoriali del gruppo, il presidente afghano Ashraf Ghani ha incolpato il deterioramento della situazione della sicurezza nel suo paese dovuto alla decisione "improvvisa" e non concordata di Washington di ritirare le proprie forze.
Dopo aver rivelato che le truppe americane avrebbero lasciato l'Afghanistan entro il 31 agosto, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato di "non fidarsi dei talebani", ma di "fidarsi delle capacità dell'esercito afghano", poiché le forze ora sarebbero "più competenti su come condurre la guerra", se necessario. Le sue parole sono arrivate proprio quando i rapporti indicavano che il gruppo islamista aveva già preso il controllo di almeno tre valichi di frontiera chiave.
Il ritiro delle truppe è stato uno dei punti dell'accordo che il gruppo radicale e gli Stati Uniti hanno raggiunto a Doha nel febbraio 2020. Il mese scorso, il Comando centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) ha affermato che il ritiro delle truppe dall'Afghanistan è completato per oltre il 95%.
*Talebani: organizzazione terroristica fuorilegge in Russia e in molti altri stati
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала