Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Via libera del Cdm al nuovo decreto sul green pass: obbligo per i docenti pena la sospensione

© Filippo AttiliIl Presidente Draghi in riunione con il Ministro Speranza e il Commissario Figliuolo Roma, 18/06/2021 - Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, con il Ministro della Salute, Roberto Speranza, e il Commissario Straordinario per l'emergenza Covid-19, Paolo Francesco Figliuolo, in riunione prima della conferenza stampa.
Il Presidente Draghi in riunione con il Ministro Speranza e il Commissario Figliuolo
Roma, 18/06/2021 - Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, con il Ministro della Salute, Roberto Speranza, e il Commissario Straordinario per l'emergenza Covid-19, Paolo Francesco Figliuolo, in riunione prima della conferenza stampa. - Sputnik Italia, 1920, 05.08.2021
Seguici su
Certificazione richiesta anche per gli studenti universitari e sui mezzi a lunga percorrenza. La Dad sarà "una deroga", la scuola riparte in presenza e con le mascherine.
Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al nuovo decreto sul green pass che entra in vigore da settembre.
Il testo prevede l'obbligo della certificazione sanitaria per i docenti, per gli studenti universitari e per chi usa trasporti a lunga percorrenza.
Intanto, da domani entra in vigore il decreto di luglio che prevede il green pass per ristoranti al chiuso, palestre, piscine e musei.
Medico certificato - Sputnik Italia, 1920, 03.08.2021
Green pass, da venerdì prossimo scatta l'obbligo: ecco tutte le tappe

Speranza: ok è vittoria del Paese

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha dichiarato in conferenza stampa che il provvedimento sul green pass è stato approvato all'unanimità in Cdm. Il premier Draghi ha lasciato spazio ai ministri in conferenza per la complessità del decreto, ha spiegato la portavoce.
"Per me non è assolutamente la vittoria di una parte ma del paese perché è un provvedimento giusto che ci aiuterà a gestire questa fase".
Speranza ha aggiunto che "ancora per un mese e mezzo, anche senza green pass sarà possibile accedere nei locali al chiuso, nei treni, negli aerei, a scuola, nelle università, con il semplice
certificato vaccinale o con il tampone negativo. Diamo tempo alle persone di organizzarsi".
Il ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi ha dato ulteriori dettagli sulla parte del decreto relativa agli insegnanti: "Chi non si vuole vaccinare per diversi motivi, a parte quelli che non possono per cui è prevista esplicitamente una condizione diversa, ovviamente vi è l'invito a fare il tampone".
Ma se anche il tampone non venisse fatto, allora, "è prevista una cosa molto chiara: il mancato rispetto delle disposizioni è considerata assenza ingiustificata". Quindi scattano sospensione e mancata retribuzione.

Ecco i dettagli del nuovo testo

Il testo del decreto è diviso in 10 articoli. Il primo è dedicato alla scuola e stabilisce le lezioni in presenza, con obbligo di mascherina, tranne sotto i sei anni.
La Dad è prevista come deroga per "specifiche aree del territorio o singoli istituti", "esclusivamente in zona rossa o arancione" o per casi "eccezionali" di focolai o rischio "particolarmente elevato".
Nel testo votato in Cdm è previsto che i docenti si dotino di green pass e coloro che si rifiuteranno saranno sanzionati: "Il mancato rispetto delle disposizioni è
considerata assenza ingiustificata e, a decorrere dal quinto giorno di assenza, il rapporto di lavoro è sospeso e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque
denominato".
Inoltre, è stato introdotto l’obbligo della certificazione per gli studenti universitari, norma fino all’ultimo in bilico.
Dall’1 settembre il green pass sarà obbligatorio su navi e traghetti interregionali, esclusi quelli che operano nello Stretto di Messina.
Inoltre, dovrà essere esibito sui treni Intercity e Alta Velocità, sugli autobus che collegano più di due Regioni.
Nessun obbligo per i trasporti locali, dove la capienza viene aumentata dal 50% all’80%.
La quarantena per i vaccinati scende da 10 a sette giorni.
Potranno richiedere il green passa anche gli italiani vaccinati all’estero.
I clienti degli hotel che intendono accedere ai ristoranti e ai bar al chiuso delle stesse strutture non dovranno usare il green pass.
Per gli eventi sportivi all'aperto "è possibile prevedere modalità di assegnazione dei posti alternative al distanziamento interpersonale di almeno un metro".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала