Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Parma, operaio di 53 anni muore in cantiere travolto da una ruspa

© Marco MerliniMorti sul lavoro
Morti sul lavoro - Sputnik Italia, 1920, 05.08.2021
Seguici su
Secondo i dati INAIL sono 538 gli incidenti mortali sul lavoro avvenuti nei primi sei mesi del 2021. Il caso di Parma avviene ad un giorno dalla morte di un'operaia di 41 anni rimasta incastrata nel macchinario di una fabbrica di Modena.
Un operaio di 53 anni è morto giovedì sera durante il turno di lavoro, travolto da una ruspa in retromarcia in un cantiere dell'autostrada A15 di Parma. L'operaio, residente in provincia di Reggio Emilia, era dipendente di una ditta edile del modenese.
Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale, l'uomo è finito schiacciato sotto una macchina asfaltatrice, mentre lavorava alla manutenzione del cantiere per la realizzazione della Tibre, l'autostrada Tirreno-Brennero. Sulle dinamiche dell'incidente sta indagando la procura di Parma
Solo un giorno prima, una donna di 41 anni è morta in un terribile incidente di fabbrica, mentre lavorava alla fustellatrice, in una fabbrica di cartoni per alimenti in provincia di Modena. Laila El Harim è rimasta incastrata nel macchinario. Lascia il compagno e una bimba di 4 anni.

I dati INAIL sul 2021

Nel primo semestre del 2021 l'INAIL ha registrato 538 vittime di incidenti sul posto di lavoro. Il dato è in lieve diminuzione rispetto ai 570 lavoratori morti nello stesso periodo dell'anno precedente.
Mentre viene registrata una diminuzione dei casi mortali nel Nord-Ovest, che passano da 213 a 128, aumentano le vittime tra i giovanissimi di età compresa fra i 20 e 29 anni (6 decessi in più) e fra i 40 e i 54 casi (28 in più).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала