Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Archeologi israeliani a Gerusalemme trovano prove di un antico terremoto citato nella Bibbia

Bibbia - Sputnik Italia, 1920, 05.08.2021
Seguici su
Alcuni archeologi israeliani hanno rinvenuto nella città di Davide, il primo insediamento di Gerusalemme, rovine risalenti al VIII secolo a.C. e che potrebbero essere attribuibili ad un devastante terremoto descritto nella Bibbia, ha affermato l'Autorità per le antichità israeliane (IAA).
"Prove del famoso terremoto, avvenuto circa 2800 anni fa e menzionato nella Bibbia, erano state rilevate in precedenza in diverse parti di Israele, ma i ricercatori ritengono che questa sia la prima volta che ne sono stati identificati i resti, dimostrando che il terremoto ha colpito anche Gerusalemme", ha affermato l'IAA.
È stato trovato uno strato di rovine, contenenti utensili da cucina e recipienti rotti. Poiché non sono visibili segni di incendio, se ne è dedotto che la distruzione dell'edificio non è stata intenzionale e con ogni probabilità è da attribuire a quel devastante sisma del VIII secolo a.C.
“Quando abbiamo scavato la struttura e scoperto uno strato di distruzione dell'VIII secolo a.C., siamo rimasti molto sorpresi, perché sappiamo che Gerusalemme ha continuato a esistere fino alla distruzione babilonese, avvenuta circa 200 anni dopo. Ci siamo chiesti cosa avrebbe potuto causare quel drammatico strato di distruzione che abbiamo scoperto. Esaminando i reperti, abbiamo cercato di verificare se vi fosse un riferimento ad esso nel testo biblico. È interessante notare che il terremoto che appare nella Bibbia, nei libri di Amos e Zaccaria, si è verificato proprio nel momento in cui l'edificio che abbiamo scavato nella città di David è crollato", hanno detto i direttori degli scavi dell'IAA, il dott. Joe Uziel e Ortal Chalaf.
I risultati degli scavi saranno presentati dall'Autorità per le Antichità in una regolare conferenza archeologica presso l'Istituto Megalim, prevista per i primi di settembre.
Israele non è nota per essere una terra particolarmente sismica dato che dalla nascita della nazione non si sono verificati terremoti di forte intensità. In realtà la nazione si trova al confine della placca arabica ed è attraversata dalla faglia attiva Sirio-Africana che corre lungo tutta la Valle del Giordano.
Il più recente importante evento si verificò l'11 luglio del 1927 quando si registrarono oltre 400 vittime e molte case vennero danneggiate a Gerusalemme ed Hebron.
Andando a ritroso nel tempo, altri grandi terremoti sono raccontati nelle cronache del 1033, del 749, 363 e del 31 a.C.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала