Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sindacati sul vaccino ai prof: Governo decida ma non è sufficiente

© Sputnik . Ekaterina Chesnokova / Vai alla galleria fotograficaUn insegnante fa una lezione online a Mosca
Un insegnante fa una lezione online a Mosca - Sputnik Italia, 1920, 04.08.2021
Seguici su
Lungo l'elenco di opzioni che i sindacati della scuola antepongono all'obbligo vaccinale per il corpo docenti e gli operatori scolastici più in generale.
I sindacati della scuola hanno qualcosa da dire al Governo riguardo all’obbligo vaccinale per gli insegnati e gli operatori scolastici. Chiedono per tutti gli alunni - sia per gli alunni che frequentano il primo ciclo scolastico che per gli alunni che frequentano le scuole superiori - “misure di sicurezza stimate come più efficaci”.
Le misure sarebbero: disponibilità di organico aggiuntivo per sdoppiare le classi, disponibilità di edifici e spazi scolastici aggiuntivi per assicurare il distanziamento fisico, riduzione del numero di alunni per classe e potenziamento dei trasporti pubblici per gli alunni.

“Riteniamo necessario che siano confermate e potenziate le misure già previste nel recente passato per garantire la sicurezza nelle scuole, a partire dall’organico aggiuntivo (cosiddetto covid) per sdoppiare le classi e garantire il distanziamento. L’eventuale eliminazione di questa risorsa aggiuntiva di organico rischia di costringere le scuole a ricomporre classi già sdoppiate l’anno scorso e ciò in assenza di vaccinazione degli alunni e senza alcuna garanzia di distanziamento”, scrivono i sindacati Flc Cgil, Cisl Scuola, Snals e Anief.

I sindacati chiedono che l'organico aggiuntivo Covid venga “confermato e concentrato soprattutto nelle scuole del primo ciclo, laddove non è prevista alcuna vaccinazione degli alunni”. In ogni caso vanno fatte cadere le norme che limitano la sostituzione del personale assente (dopo il settimo giorno nel caso dei collaboratori scolastici e dopo il primo giorno per i docenti).

Gli impegni sulla riduzione degli alunni per classe

Le sigle sindacali della scuola fanno anche notare che “ancora oggi mancano risorse e impegni precisi per attuare la riduzione del numero di alunni per classe e per istituzione scolastica come previsto dal Patto per la Scuola, sottoscritto in primavera”.
Per i sindacati sono queste le cose che servono “più ancora di ogni ipotesi di obbligo vaccinale”.

Contact tracing

Si chiede anche che venga approntato un dispositivo sanitario efficace capace di tracciare adeguatamente gli alunni.
E i puntini sulle i non sono solo questi, perché i docenti attraverso i rispettivi sindacati chiedono che ”qualora il Governo decidesse per l'introduzione dell'obbligo vaccinale del personale scolastico che vengano contestualmente chiariti e definiti alcuni punti problematici”, tra cui le soluzioni amministrative e organizzative per il personale che non può “effettuare il vaccino per motivi di salute”.
Per costoro cosa si vuole prevedere, la didattica a distanza, o cos’altro? Chiedono ulteriormente i sindacati della scuola.
L'ingresso alla scuola - Sputnik Italia, 1920, 20.07.2021
Dad e suoi effetti sugli adolescenti, da disturbi alimentari ad attacchi d’ansia
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала