Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fratelli d'Italia chiede di dare il green pass anche ai vaccinati con Sputnik V

© Foto : ISS di San MarinoVaccinazione con Sputnik V a San Marino
Vaccinazione con Sputnik V a San Marino - Sputnik Italia, 1920, 04.08.2021
Seguici su
"Per evitare che il green pass, oltre a dividere i cittadini tra quelli di serie A e quelli di serie B, discrimini ulteriormente tra vaccinati di prima classe e vaccinati di seconda classe", ha affermato il senatore Giovanbattista Fazzolari.
Ad ormai pochi giorni dall'entrata in vigore del decreto legge varato dal governo Draghi, che estende l'uso del green pass, FdI ha esortato il governo a dare questo documento anche ai cittadini di San Marino e connazionali che si sono fatti vaccinare contro il Covid col siero russo del Centro Gamaleya nella Repubblica del Monte Titano.
"Il governo intervenga immediatamente per porre fine alla discriminazione cui sono soggetti i cittadini italiani e sanmarinesi vaccinati a San Marino con il vaccino Sputnik, impossibilitati a ricevere il green pass perché non riconosciuto dall'Ema", le parole del senatore di FdI Giovanbattista Fazzolari, responsabile del programma del partito, citato dall'Ansa.
Fazzolari ha ricordato che a San Marino la campagna di vaccinazione contro il Covid è stata effettuata in gran parte con Sputnik V "anche per far fronte ai ritardi nella consegna dei vaccini promessi dal governo Conte".
Vaccinazione con Sputnik V a San Marino - Sputnik Italia, 1920, 04.08.2021
San Marino: raggiunta l'immunità di gregge grazie al vaccino russo Sputnik V
"Tra due giorni il green pass sarà necessario in Italia per accedere a numerose attività commerciali, ricreative, culturali, e i cittadini vaccinati con Sputnik non potranno usufruire di tali servizi. Ho presentato un'interrogazione al ministro Speranza per rimuovere immediatamente questa discriminazione e per evitare che il green pass, oltre a dividere i cittadini tra quelli di serie A e quelli di serie B, discrimini ulteriormente tra vaccinati di prima classe e vaccinati di seconda classe", ha sostenuto il senatore di FdI.
Nel corso della giornata il Fondo sovrano russo RDIF, responsabile della commercializzazione all'estero del vaccino Sputnik V, ha espresso ottimismo sul riconoscimento da parte dell'Ema del siero russo anti-Covid sviluppato dal Centro Gamaleya, nonostante le "dichiarazioni politicizzate" in senso contrario pervenute da rappresentanti della Commissione Europea.
Anche se il vaccino russo anti-Covid Sputnik V non è ancora stato riconosciuto a livello europeo in quanto manca ancora il via libera dell'Ema, la Commissione Europea ha riconosciuto i certificati di vaccinazione contro il COVID-19 della Repubblica di San Marino, la maggior parte dei cui residenti è stata vaccinata con il vaccino russo Sputnik V.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала