Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Troina, sotto arresto due allevatori che avevano appiccato incendi nel bosco

© FotoIncendi in Sicilia
Incendi in Sicilia - Sputnik Italia, 1920, 03.08.2021
Seguici su
In manette un'80enne di Cesarò e un 25enne albanese. L'operazione è stata condotta dai Carabinieri nella zona di confine tra le province di Enna e Messina.
I Carabinieri di Troina, provincia di Enna, hanno arrestato in flagranza di reato due allevatori per incendio boschivo. I due, un uomo di 80 anni di Cesarò ed un 25 enne albanese, stavano appiccando le fiamme in una zona boscosa vicino Cesarò.

”Un sincero, profondo e cordiale grazie ai carabinieri di Troina che hanno arrestato due criminali del fuoco pronti ad appiccare altri incendi. Desideriamo manifestare il più vivo apprezzamento per l’impegno dei militari coinvolti nell’operazione, poiché è stato efficacemente contrastato l’odioso fenomeno degli incendi boschivi dolosi”, ha commentato il WWF Sicilia Centrale.

La zona alla quale hanno tentato di dare fuoco è un'area boschiva protetta ed i due sono stati scoperti dai militari mentre davano fuoco a degli arbusti. Insieme a loro sono state recuperate piccole taniche contenenti carburante e vari accendini.
"Finalmente dei criminali del fuoco vengono individuati e sottoposti alle giuste sanzioni previste dalla legge. Più che piromani si tratta di pericolosi eco-criminali che, deliberatamente, intendono distruggere ed incenerire il nostro territorio", ha affermato Ennio Bonfanti, presidente di WWF Sicilia Centrale.
”Abbiamo già dato mandato al nostro legale avv. Salvatore Patri’ di Caltanissetta al fine di costituirci parte civile nel processo a carico dei due presunti eco-criminali”, ha concluso Anna Schirò, vice presidente di WWF Sicilia Centrale.

Sicilia devastata dagli incendi

Grandi incendi in Sicilia continuano dalla scorsa settimana. 124 squadre di vigili del fuoco sono impegnate nello spegnimento degli incendi ed hanno effettuato trecento operazioni lunedì.
In precedenza il presidente della Sicilia, Nello Musumeci, ha detto che i piromani meritano una condanna a vita. Il capo della protezione civile, Fabrizio Curcio, parlando delle cause degli incendi, ha osservato che l'attività umana gioca un ruolo importante in esse, "intenzionale o arbitraria", mentre sono pochissimi i casi di "combustione spontanea".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала