Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Perugia: madre fa prostituire via chat il figlio con un prete per soldi, arrestati

CC0 / Pixabay.com / Carabinieri
Carabinieri - Sputnik Italia, 1920, 03.08.2021
Seguici su
La vicenda si è svolta tra Perugia dove viveva il sacerdote ed il palermitano dove risiedeva la donna con il figlio minore.
Una madre del palermitano ha fatto prostituire via chat il proprio figlio minorenne con un sacerdote di 63 anni residente a Perugia in cambio di denaro. I due adulti sono stati arrestati dalle forze dell'ordine.
Secondo le indagini degli agenti, all'interno della chat sarebbe stato trovato materiale pornografico.
Il parroco, arrestato dai Carabinieri di Termini Imerese era abituato a compiere pratiche sessuali illecite, con conseguenti "sistematiche modalità di consumazione, la pervicacia e l’insistenza nell’avanzare le richieste, sempre dietro la prospettazione di una ricompensa economica conseguita al soddisfacimento degli istinti perversi" come affermato dal gip Fabio Pilato nell'ordinanza di custodia cautelare.
Secondo il gip il sacerdote "ha saputo impostare un gioco psicologico di dipendenza, ed anche di affetto, inducendo in tentazione i ragazzini con le ricompense economiche, e così approfittando delle umili origini e della situazione di bisogno".
Al momento il prete è finito in carcere per prostituzione minorile aggravata, mentre la madre del bambino è agli arresti domiciliari.
Per pagare le prestazioni sessuali con i minorenni via chat il sacerdote avrebbe utilizzato anche i soldi delle offerte dei fedeli secondo quanto emerge dall'ordinanza di custodia cautelare a carico del religioso e della madre di uno dei ragazzini.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала