Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Capitol Hill, un quarto agente che rispose ai disordini trovato morto in mezzo a ondata di suicidi

© Pixabay/CC0Polizia Usa
Polizia Usa - Sputnik Italia, 1920, 03.08.2021
Seguici su
Il 6 gennaio il centro del potere legislativo statunitense è stato attaccato da furiosi sostenitori di Trump che hanno attaccato l'edificio. Nei mesi successivi, è emerso che gli agenti dell'FBI potrebbero aver contribuito a tracciare, coordinare e orchestrare le rivolte mortali per ragioni che devono ancora essere rivelate.
Kyle DeFreytag, da quattro anni veterano del Dipartimento di polizia Metropolitana, è stato trovato morto il 10 Luglio, ha confermato il dipartimento a The Hill lunedì.
L'agente di polizia, 26 anni, è il quarto ufficiale tra coloro che hanno risposto all'attacco del 6 gennaio al Campidoglio ad essersi tolto la vita.
All'inizio della giornata, la polizia ha riferito che un altro ufficiale – Gunther Hashida, che si è unito alla forza nel 2003, è stato trovato morto nella sua casa giovedì scorso, una settimana prima del suo 44 ° compleanno.
La morte di Hashida è arrivata due giorni dopo che il Comitato ristretto della Camera gestito dal Partito democratico che indagava sulla violenza del Campidoglio del 6 gennaio ha tenuto la sua prima udienza, con testimoni della polizia e legislatori durante l'udienza usando ripetutamente il termine “tentato colpo di stato” per descrivere i disordini.
La polizia non ha chiarito perché non hanno rilasciato dettagli sul sospetto suicidio di DeFreytag per diverse settimane.
Capitol Hill Police officers look on as activists gather at the US Capitol to protest President Donald Trump's executive actions on immigration in Washington January 29, 2017 - Sputnik Italia, 1920, 02.08.2021
Assalto a Capitol Hill, si è suicidato 3° agente di polizia

La quarta vittima nel mezzo di un'ondata di suicidi

In precedenza Jeffrey Smith, un veterano di 12 anni della forza, e Howard Liebengood, che ha servito nelle forze per 16 anni, sono stati anche segnalati di essere morti per suicidio. Si diceva che i due uomini si fossero tolti la vita poco dopo gli eventi del 6 gennaio.
La polizia non sta dicendo se le morti possano essere collegate in alcun modo. Dopo la morte di Smith e Liebengood, alcuni legislatori hanno cercato di includere gli ufficiali nel conteggio dei corpi attribuiti alla violenza del 6 gennaio.

Minacce di morte agli agenti di polizia che intervennero il 6 gennaio

Nella testimonianza della scorsa settimana al Congresso, quattro ufficiali hanno detto ai legislatori di essere stati minacciati, aggrediti e fatti temere per la loro vita mentre cercavano di difendere il complesso del Campidoglio durante il caos di gennaio.
Nelle sue osservazioni, il Police Officer Harry Dunn ha esortato gli ufficiali che lottano contro disturbi mentali ad ottenere una consulenza professionale.
"Quello che abbiamo passato tutti quel giorno è stato traumatico, e se stai male, per favore approfitta dei servizi di consulenza che sono a nostra disposizione", ha detto.
Manifestantes en el Capitolio - Sputnik Italia, 1920, 24.06.2021
Usa, disordini a Capitol Hill del 6 gennaio: arriva la prima condanna
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала