Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Attacco hacker Regione Lazio, si indaga per terrorismo e reati informatici

© Foto : Ufficio Stampa QuirinaleIl Presidente Sergio Mattarella, accompagnato dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, visita il nuovo Centro vaccinale anti Covid, allestito presso il Centro Congressi “la Nuvola” dell’EUR
Il Presidente Sergio Mattarella, accompagnato dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, visita il nuovo Centro vaccinale anti Covid, allestito presso il Centro Congressi “la Nuvola” dell’EUR - Sputnik Italia, 1920, 03.08.2021
Seguici su
La Procura di Roma indaga con l’ipotesi di reato di terrorismo e di reati informatici in merito all’attacco hacker, senza precedenti, condotto ai danni del sistema informatico della Regione Lazio.
La decisione dopo l’informativa della Polizia postale che sin dall’inizio è stata schierata dall’Italia contro l’attacco informatico e che da subito ha avviato indagini serrate, riporta l’agenzia di stampa Adnkronos.
Tra i reati ipotizzati anche l’accesso abusivo a sistema informatico e la tentata estorsione.
Le autorità investigative che lavorano sul caso hanno informato che l’attacco è stato perpetrato con ransomware cryptolocker, un programma che cripta i dati delle memorie dei computer per poi chiedere un riscatto in denaro.
Tuttavia in questo caso non è stato richiesto alcun tipo di riscatto, per questo motivo si vuol fare luce sulle motivazioni che hanno portato a questo attacco informatico così violento e durato oltre 24 ore.
Secondo le prime ricostruzioni l’attacco giunge dall’estero, con un possibile rimbalzo in Germania.
Nicola Zingaretti - Sputnik Italia, 1920, 03.08.2021
Attacco hacker nel Lazio, dati al sicuro si riparte tra 10 giorni
Le indagini vengono condotte da una doppia squadra di magistrati perché da un lato è stato attaccato un sistema informatico importante come quello della Regione Lazio, ma dall’altro si è rischiata la fuga dei dati sensibili del presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del presidente del Consiglio Mario Draghi.
Appunto per questo coinvolgimento di dati sensibili delle più alte cariche dello Stato, sono intervenuti anche gli 007 informatici della Repubblica.

Il ripristino del sistema

Ieri pomeriggio il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante una conferenza stampa ha informato che i dati dei cittadini sono al sicuro e che il sistema informatico sarà ripristinato entro 10 giorni.
Fermi fino al ripristino le prenotazioni e cancellazioni cup e le prenotazioni per la campagna vaccinale contro il coronavirus.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала