Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Olimpiadi, caso Timanovskaya: Berlino chiede alla Bielorussia rispetto degli atleti

© REUTERSKristina Timanovskaya
Kristina Timanovskaya - Sputnik Italia, 1920, 02.08.2021
Seguici su
Il governo tedesco chiede alle autorità bielorusse di rispettare i diritti e le libertà dei suoi cittadini, compresi gli atleti, ha affermato oggi la portavoce del ministero degli Esteri Maria Adebahr alla luce della vicenda con la velocista olimpica bielorussa Kristina Timanovskaya.
"Condanniamo regolarmente il loro comportamento nei confronti della società civile. Condanniamo fermamente il bullismo e l'intimidazione nei confronti dei media indipendenti e della società civile, che include certamente gli atleti. Invitiamo costantemente le autorità bielorusse a rispettare i principali diritti democratici, compresa la libertà di pensiero e la libertà di stampa, questo vale per tutti i cittadini bielorussi, compresi gli atleti", ha detto la Adebahr in una conferenza stampa.
In seguito il viceministro degli Esteri della Polonia Marcin Przydacz ha dichiarato che la Timanovskaya ha ricevuto un visto umanitario polacco.
"Kristina Timanovskaya, l'atleta bielorussa, è già in contatto diretto con i diplomatici polacchi a Tokyo. Ha ricevuto un visto umanitario. La Polonia farà tutto il necessario per aiutarla a continuare la sua carriera sportiva. La Polonia è sempre sinonimo di solidarietà", ha scritto Przydacz su Twitter.
Anatoly Kotov, un membro dell'opposizione bielorussa, ha affermato che la Timanovskaya arriverà in Polonia alla fine di questa settimana.
All'inizio della giornata le autorità giapponesi hanno confermato alla Repubblica Ceca che la velocista olimpica bielorussa Kristina Timanovskaya ha ricevuto l'offerta di asilo da parte di Praga.
Domenica l'atleta ha pubblicato un video sui social, in cui affermava che le autorità bielorusse stavano cercando "con la forza" di farla tornare in patria. Ha chiesto l'intervento del Comitato Olimpico Internazionale. Il Comitato Olimpico Nazionale della Bielorussia ha dichiarato che lo staff tecnico della squadra di atletica bielorussa ha deciso di rimandare a casa la velocista per il suo "stato emotivo e psicologico".
La stessa Timanovskaya aveva sostenuto il Comitato Olimpico bielorusso aveva deciso di rimandarla in patria perché si era lamentata su Instagram di essere stata iscritta a correre nella staffetta 4x400m dopo che alcuni membri della squadra bielorussa erano stati trovati non idonei a competere per la mancanza di tutti i test antidoping.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала