Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Iran avverte: reazione immediata e di forza a qualsiasi provocazione

© Foto : Twitter / OrHellerL'immagine non confermata della nave Mercer Street
L'immagine non confermata della nave Mercer Street - Sputnik Italia, 1920, 02.08.2021
Seguici su
Ieri i media israeliani hanno riferito che Tel Aviv aveva ricevuto "semaforo verde" dagli Stati Uniti e dal Regno Unito per "rispondere" al presunto attacco iraniano alla petroliera 'Mercer Street' nel Golfo di Oman. Teheran ha respinto le accuse, accusando Israele di influenzare la posizione americana mediante la potente "lobby sionista".
Le affermazioni statunitensi e britanniche di una presunta traccia iraniana nel recente attacco a una petroliera di proprietà di un uomo d'affari israeliano sono "infondate" e "provocatorie", e Teheran risponderà "immediatamente e con forza" a qualsiasi provocazione contro gli interessi nazionali, ha riferito il portavoce del ministero degli Esteri iraniano Saeed Khatibzadeh.
Parlando ai media locali oggi, Khatibzadeh ha accusato il segretario di Stato americano Antony Blinken di aver ripetuto le false dichiarazioni del ministro degli Esteri britannico Dominic Raab sul presunto coinvolgimento iraniano nell'attacco del 29 luglio alla petroliera 'Mercer Street', sostenendo che le affermazioni dei diplomatici occidentali sono "contraddittorie, false e accuse provocatorie".
L'Iran "si rammarica profondamente" e "condanna fermamente" Londra e Washington per le accuse, ha aggiunto il portavoce.
Joe Biden all'incontro con Putin a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 29.06.2021
Usa, Biden giura che l'Iran non avrà mai armi nucleari e promette un sostegno "di ferro" a Israele
Khatibzadeh ha sottolineato che l'Iran è difensore e sostenitore della sicurezza della navigazione nel Golfo e in tutte le acque internazionali e che la Repubblica Islamica, in qualità di Paese con il più grande confine marittimo con il Golfo, è sempre pronta a cooperare per garantire sicurezza con gli altri Stati della regione. Il portavoce ha anche ribadito che Teheran detesta gli interventi delle potenze non regionali nel Golfo, affermando che la loro presenza è dannosa per la stabilità e la sicurezza.

"È un peccato che questi Paesi (Usa e Regno Unito - ndr) sono rimasti in silenzio di fronte agli attacchi terroristici e al sabotaggio delle navi mercantili iraniane nel Mar Rosso e nelle acque internazionali, mentre non hanno esitato a formulare false accuse pregiudizievolmente politiche contro l'Iran", ha aggiunto il funzionario.

Khatibzadeh ha sottolineato che se il Regno Unito e gli Stati Uniti hanno prove concrete del coinvolgimento iraniano nell'attacco a Mercer Street, devono fornirle immediatamente.

Attacco alla petroliera

Un cittadino rumeno e un cittadino britannico sono rimasti uccisi giovedì dopo che la petroliera Mercer Street, partita dalla Tanzania in direzione degli Emirati Arabi senza carico è stata colpita al largo delle coste dell'Oman, circa 300 km a sud-est di Muscat. La nave batte bandiera liberiana ed è gestita da Zodiac Maritime, una compagnia con sede a Londra di proprietà del magnate israeliano Eyal Ofer.
La Marina degli Stati Uniti ha affermato che la nave è stata colpita da un drone suicida. Sabato i media israeliani hanno riferito che Tel Aviv aveva condiviso informazioni con Londra e Washington sul presunto ruolo dell'Iran nell'attacco.
L'Iran ha rigettato categoricamente le accuse di coinvolgimento nell'attacco alla petroliera, definendole "infantili" e accusando i funzionari negli Stati Uniti di essere influenzati dalla potente "lobby sionista" presente in America.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала