Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Conte sul reddito di cittadinanza: nemmeno se ne deve discutere

© Filippo AttiliGiuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino
Giuseppe Conte, sullo sfondo il portavoce Rocco Casalino - Sputnik Italia, 1920, 02.08.2021
Seguici su
Se sul tema della giustizia il Movimento 5 Stelle è venuto a patti, sul reddito di cittadinanza neanche vuol sentir parlare di ipotesi di cancellazione.
Giuseppe Conte da capo politico di fatto dei cinquestelle ha avvertito che al massimo il reddito di cittadinanza si migliora, ma non si cancella. E l’avvertimento lo ha lanciato al presidente del Consiglio Mario Draghi in persona.
“Il premier e le altre forze politiche devono comprendere che il primo partito in Parlamento risponde agli oltre dieci milioni di elettori che lo hanno votato nel 2018”, ha detto a La Stampa in una intervista pubblicata lunedì 2 agosto.
Però Conte si affretta a precisare che non ha mai pensato di creare una crisi di governo in questa fase così delicata per l’Italia. Il suo avvertimento non punta tanto a minacciare per destabilizzare.
“Ma la responsabilità che ha assunto il M5S appoggiando Draghi non verrà meno in questa fase in cui l'emergenza sanitaria continua e si cominciano a vedere i frutti degli interventi pianificati nel periodo più acuto della pandemia”, ha affermato l’ex premier.

La discussione interna al M5S

Per quanto riguarda la dinamica politica interna al Movimento 5 Stelle, Conte dice che il chiarimento con Grillo è servito e che ora serve una realtà politica compatta, dove chi ha qualcosa da dire usa gli organi interni per farlo e “non mandando veline ai giornali per farsi notare”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала