Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

No green pass in piazza tra mascherine bruciate, insulti e slogan contro la "dittatura sanitaria"

© Sputnik . Evgeny UtkinManifestazione No green pass a Milano
Manifestazione No green pass a Milano - Sputnik Italia, 1920, 31.07.2021
Seguici su
Da Napoli a Milano, da Genova a Roma, le proteste dei manifestanti contro il passaporto sanitario. Attacchi a De Luca che ha prolungato le restrizioni e a Toti. A Torino anche Italexit.
Proteste, slogan, insulti, striscioni, attacchi contro il governo e i giornalisti. Il copione delle manifestazioni contro il green pass è praticamente lo stesso in quasi tutte le piazze che oggi hanno accolto i manifestanti che si scagliano contro il certificato sanitario che dal 6 agosto sarà obbligatorio per chi vuole frequentare eventi e locali al chiuso.
Molte le città dove si sono svolte le proteste: a Napoli oltre alle mascherine bruciate, l’ira della folla si è scagliata contro il governatore Vincenzo De Luca, anche a Genova cori contro il presidente della Regione Giovanni Toti, insulti al premier Mario Draghi a Milano, a Torino hanno protestato diversi schieramenti tra cui si sono notati Italexit e Forza Nuova.

A Genova il ricordo di De Donno

La manifestazione genovese è iniziata da piazza De Ferrari, con un discorso dal Palazzo Ducale.
"Non vogliono più farci vivere. Vogliono farci diventare degli zombie, chiusi in casa. Dobbiamo opporci finché siamo in tempo", sono state le parole degli organizzatori “'No green pass”. “Free vax” e “No vax”.
Oltre agli striscioni contro il green pass, “libertà, libertà”, sono stati esposti cartelli per ricordare Giuseppe De Donno, l'ex pneumologo mantovano morto il 29 luglio scorso.
La folla di circa 500 persone sotto il palazzo della Regione Liguria ha poi rivolto insulti al governatore Toti, chiamato in piazza al “confronto” sul tema di vaccini e green pass.

Napoli contro “un film horror su un virus che non esiste”

Nel capoluogo campano il coro più scandito è stato quello "assassini, assassini". La manifestazione di piazza Dante ha visto anche i partecipanti bruciare le mascherine e parlare di una lotta "contro un film horror su un virus che non esiste".
I manifestanti, poi, si sono scagliati contro il governatore campano: "De Luca deve lasciare la Regione Campania andremo a chiedergli le dimissioni. Ha distrutto la scuola".
Oggi il governatore ha prorogato l’obbligo di mascherina anche all’esterno fino alla fine di agosto.
Tra gli striscioni: “Meglio morire liberi che vivere da schiavi", "Green pass la morte della democrazia".
Nella folla circolano diverse teorie tra cui sul distanziamento che fa parte di “un piano per ridurre drasticamente la popolazione mondiale".

Centinaia a Milano tra insulti e slogan

Nel capoluogo meneghino la manifestazione contro il green pass non è stata autorizzata e si sono registrate tensioni con le forze dell’ordine.
Centinaia di manifestanti hanno sfilato in centro fino alla sede del Comune.
Sono stati scanditi slogan e insulti contro il governo, i virologi e i giornalisti.

A Torino la raccolta firme contro il certificato

A piazza Castello sono stati circa un migliaio i No Vax e i No Green Pass radunati per il corteo.
Si segnala anche la presenza degli anarchici della casa occupata Prinz Eugen, con lo striscione "Immunizziamoci dal tecno-capitale", Italexit e Forza Nuova.
In piazza sono state raccolte anche le firme contro le nuove misure introdotte dal governo.

Nella Capitale zero mascherine

A Roma, a piazza del Popolo, sono tornati in piazza i no green pass con le bandiere italiane e nessuna mascherina.
Gli interventi parlando dell’opposizione contro quella che definiscono "la dittatura sanitaria che ha creato una emergenza mediatica virale" e "il nazi pass".
Dichiarazioni anche contro "i porti aperti dove non serve il Green pass" e naturalmente contro i vaccini con lo slogan "giù le mani dai bambini", che è risuonato anche in altre piazze.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала