Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Governo, Cingolani: "Impegno di tutti i partiti per andare avanti fino a fine legislatura"

CC BY-SA 4.0 / Niccolò Caranti / ICub and Roberto Cingolani (cropped photo)Roberto Cingolani, Ministro per la Transizione ecologica
Roberto Cingolani, Ministro per la Transizione ecologica - Sputnik Italia, 1920, 31.07.2021
Seguici su
Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani guarda con fiducia al proseguimento del governo Draghi fino a fine legislatura.
In un'intervista rilasciata a La Stampa, il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani ha affermato che tutti i partiti aderenti alla maggioranza si sono impegnati a far sì che l'esecutivo vada avanti fino al termine della legislatura.
"Il governo può andare avanti fino alla fine della legislatura, c'è l'impegno di tutti i partiti", ha riferito.
Cingolani ha quindi precisato che le forze di governo hanno trovato "un compromesso molto ragionevole" che "ha messo tutti d'accordo" al termine di una discussione che è stata "lunga e complessa".
Il funzionario ha quindi sottolineato che "ogni settimana a Palazzo Chigi i ministri sentono il senso dell'urgenza e del dovere istituzionale verso l'Europa" che, durante le sessioni di lavoro, tutti si sono dimostrati sempre "estremamente concentrati nel portare a casa i risultati".

Piano verde e consumo del suolo

In seguito, il ministro si è concentrato su una delle questioni che riguardano più da vicino il suo dicastero, ovvero quella del piano verde e della collocazione delle centrali a energie rinnovabili.
A proposito di quest'ultima questione, è stato chiarito che l'obiettivo del governo è quello di realizzare "più concentrazione dove serve, nel rispetto dei vincoli che ci sono, e massima diffusione dove possibile".
Nonostante ciò, il piano per la realizzazione di nuovi impianti dovrà sottostare a criteri "stringenti e prioritari" che devono riguardare la tutela delle aree sede di beni culturali e delle aree naturali protette, del paesaggio naturale", con particolare "attenzione al consumo del suolo.
In questo senso, le "aree urbane e le aree industriali" sono state individuate come possibile punto di partenza per la costruzione di impianti energetici verdi.
"Nelle zone degradate gli impianti di energia rinnovabile possono risultare un volano per avviare progetti sostenibili di recupero", ha concluso
Roberto Cingolani, ministro della Transizione ecologica - Sputnik Italia, 1920, 28.07.2021
Cingolani richiama lo “spirito di Napoli”: al G20 Ambiente un risultato inaspettato

Il successo del G20 Ambiente

La scorsa settimana, presso Palazzo Reale a Napoli si è tenuto il summit del G20 Ambiente.
Nel corso delle discussioni, che hanno visto protagoniste le delegazioni dei Paesi che da soli producono oltre l'80% dei gas serra, è stato raggiunto uno storico accordo su clima ed energia.
Ad annunciarlo è stato il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani parlando di un negoziato “lungo e intenso” che ha portato all'approvazione del “Communiquè”.
Il nodo più difficile è stato quello sulla decarbonizzazione rispetto alla quale Cina, ma soprattutto India hanno opposto le maggiori resistenze.
Nei giorni successivi al vertice, il ministro Cingolani ha elogiato lo "spirito di Napoli”, sottolineando come il dialogo dovrà guidare anche i prossimi incontri internazionali, quali la prossima Cop26 di Glasgow.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала