Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gaffe di Draghi al Colosseo: “Se ascolti troppo gli esperti non fai nulla”

© Foto : Palazzo ChigiDraghi al G20 cultura
Draghi al G20 cultura - Sputnik Italia, 1920, 31.07.2021
Seguici su
Il frammento di una conversazione con il ministro Franceschini al G20 Cultura fa infuriare archeologi e professionisti del settore.
Dopo la solenne inaugurazione del G20 della Cultura nell’arena del Colosseo di Roma, un’area voluta dall’attuale ministro della Cultura Dario Franceschini nel 2014, rimbalza sui social un frammento della conversazione tra lo stesso ministro e il premier Mario Draghi.
Uno stralcio ripreso dalle telecamere ufficiali del ministero della Cultura in cui a sorprendere è un commento caustico del presidente del Consiglio sugli “esperti” e su coloro che hanno criticato il progetto voluto da Franceschini.
“Guarda, io ho imparato che se uno ascolta troppo gli esperti, non fa niente”, dice Draghi sorridendo.
E la frase, captata e rilanciata sui social dalla community del settore “Mi Riconosci” ha iniziato a fare il giro del web accumulando commenti infuriati.

La vicenda e le reazioni sui social

Per ricostruire il senso della frase del premier bisogna risalire al 2014, quando Franceschini decide di avviare il progetto che ha reso agibile da un decennio l’area del Colosseo dove si è svolta la cerimonia inaugurale del G20 della Cultura.
Franceschini ha ottimizzato l’uso dalla location anche per legittimare, scrive il Fatto Quotidiano, “il suo progetto più ambizioso, la ricostruzione completa dell’arena del Colosseo, dal costo di almeno 18,5 milioni, che servirà a trasformare il monumento e museo anche in spazio per spettacoli”.
Progetto che è stato contestato da esperti ed archeologi che lo hanno ritenuto poco coerente con l’impianto originale e che hanno criticato la mancanza di investimenti nella manutenzione ordinaria della struttura.
Franceschini dopo la foto di gruppo, prende in disparte Draghi e spiega la situazione, dicendo che “dovremmo finire forse prima delle elezioni del 2023” “ci sono state contestazioni degli archeologi, e invece… è una cosa bellissima, tu cosa ne dici?”.
È in questo momento che il premier risponde con le parole che hanno fatto infuriare: “Guarda, io ho imparato che se uno ascolta troppo gli esperti, non fa niente”.
La community “Mi riconosci” rilancia con questa frase: “Spendere decine di milioni di euro ignorando i pareri dei professionisti, è questa l'idea di Cultura che ha il governo?”
Sotto il post decine di commenti. C’è chi ricorda che “che se una qualifica ha Draghi, per la quale è stato chiamato a fare il PdC, è quella di ‘esperto’!”.
Un altro utente scrive: “Il Paese reale, in barba all'Art. 9 della Carta, gli archeologi non sono a casa loro nemmeno al Colosseo. Bravo Mario!”.
E ancora: “Quindi il Re del Governo dei competenti invita a non ascoltare gli "esperti" ovvero quelli competenti”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала