Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Mar Cinese Meridionale, la Cina reagirà al transito del gruppo d'attacco britannico

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaUn elicottero WZ10 dell'Aeronautica Militare Cinese
Un elicottero WZ10 dell'Aeronautica Militare Cinese - Sputnik Italia, 1920, 30.07.2021
Seguici su
Nei giorni scorsi Pechino aveva messo in guardia Londra da provocazioni nelle acque contese del Mar Cinese Meridionale.
Wu Qian, un portavoce del ministero della Difesa nazionale cinese, ha avvertito che Pechino potrebbe rispondere in modo simile a un gruppo d'attacco di una portaerei britannica che naviga attraverso le acque contese del Mar Cinese Meridionale.
Come riferito da Wu, il Ministero di Pechino ha chiarito che rispetta la libertà di navigazione ma si oppone fermamente a qualsiasi attività navale che possa provocare polemiche.
"L'azione non dovrebbe mai cercare di destabilizzare la pace regionale, compresa l'ultima collaborazione militare tra Regno Unito e Giappone. La Marina cinese intraprenderà tutte le azioni necessarie per controbilanciare tale comportamento", ha sottolineato Wu.
Al funzionario ha fatto eco il tabloid cinese di stato Global Times, che ha osservato che "l'idea stessa di una presenza britannica nel Mar Cinese Meridionale è pericolosa".
"Se Londra cerca di stabilire una presenza militare nella regione con un significato geopolitico, non farà altro che sconvolgere lo status quo nella regione. E se c'è una vera azione contro la Cina, sta cercando una sconfitta", riferisce il portale.

Il dislocamento della Queen Elizabeth nel Mar Cinese Meridionale

La dichiarazione di Wu arriva dopo che il Ministero degli Esteri cinese aveva sottolineato la scorsa settimana che Pechino "si oppone fermamente alla pratica di mostrare i muscoli in Cina", aggiungendo che la decisione di Londra a inviare navi da guerra in Asia "mina la sovranità e la sicurezza della Cina e danneggia la pace e la stabilità regionali" .
La scorsa settimana, il Ministero della Difesa britannico aveva annunciato che il gruppo d'attacco HMS Queen Elizabeth stava navigando legalmente nel Mar Cinese Meridionale, "proprio come fa un terzo delle spedizioni globali su base annua".
Un caccia americano in fase di atterraggio su una portaerei nel Mar cinese meridionale - Sputnik Italia, 1920, 12.07.2021
Mar Cinese Meridionale, Cina denuncia l'ingresso illegale di una nave da guerra americana

La contesa del Mar Cinese Meridionale

Oltre a Pechino, le acque contese del Mar Cinese Meridionale sono rivendicate da un certo numero di paesi, come Filippine, Brunei, Malesia e Vietnam.
Gli Stati Uniti non hanno alcuna pretesa sull'area, ma spesso vi conducono missioni cosiddette di “libertà di navigazione”, con conseguenti condanne da parte di Pechino.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала